La LUMSA partner dell’European Master in Law & Economics

A partire dall’anno accademico 2018-2019, l’Università LUMSA sarà il partner italiano dell’Europrean Master in Law & Economics (EMLE), il prestigioso percorso formativo internazionale nato nel 1990 per iniziativa congiunta delle Università di Gent, Paris IX, Oxford e Rotterdam.

EMLE è un programma internazionale di formazione post-lauream, promosso oggi da un network di atenei europei (Aix-en-Provence e Marsiglia, Roma, Gent, Amburgo, Barcellona, Rotterdam, Vienna, Varsavia) e non (Haifa e Mumbai). Ogni anno sono circa 500 le domande di iscrizione inviate, a fronte però di una disponibilità di poco superiore ai 100 posti (20 alla LUMSA)

Il corso è riconosciuto in Italia come Master universitario di I livello e forma avvocati ed economisti dotati di un background interdisciplinare e in grado di gestire le sfide multidimensionali degli affari e del diritto europeo e internazionale.

L’attività didattica, che in tutte le università coinvolte si svolge interamente in lingua inglese, è coordinata alla LUMSA dai Proff. Nicoletta Rangone e Matteo Rizzolli, con la partecipazione degli economisti e docenti Giovanni Ferri, Pierluigi Murro, Luigino Bruni, Antonio Nicita (AGCOM, Sapienza), Roberto Pardolesi (LUISS) e Antonello Maruotti.

Per iscriversi al all’European Master in Law & Economics è necessario fare domanda entro il 10 gennaio 2018. Per la selezione, verranno presi in considerazione i seguenti criteri:

  • Qualità della carriera universitaria (durata, titoli, esami), che vale il 40% del giudizio di ammissione
  • Qualità della lettera di presentazione, 25% del giudizio
  • Affinità a studi precedenti (in giurisprudenza ed economia), 25% del giudizio
  • Eventuali lettere di referenze, 10% del giudizio

Il Master è riconosciuto dall’EUA Joint Masters Programme, accreditato da NVAO e ZEvA, parte del Programma europeo Erasmus+ e dell’Erasmus Mundus Association.

Per informazioni:
La scheda del master
Borse di studio
Il sito del master
La pagina Facebook

Pubblicato il 28/12/2017