Diritto e gestione delle società in crisi

Sede: 
Roma
Durata: 
5 giornate
Inizio: 
03/05/2019
Costo: 
€ 305,00
Lingua: 
ITA
Contatti: 
  

Tipologia del Corso:
Alta Formazione

Titolo del corso
Diritto e Gestione delle società in crisi

A.A. 2018-2019

Obiettivi del corso
L’obiettivo del Corso di Alta Formazione è fornire un approfondimento in merito al tema della crisi di impresa di pregnante attualità ed interesse nel mondo professionale a fortiori alla luce della recente introduzione del nuovo Codice della crisi d’impresa.
La gran parte delle novità previste dal Codice della crisi d’impresa e dell’insolvenza entrerà in vigore diciotto mesi dopo la pubblicazione e quindi a metà agosto 2020.
Un piccolo pacchetto di articoli, tra cui alcune importanti modifiche del Codice Civile, è però già operativo dal momento che l’entrata in vigore di queste disposizioni, prevista 30 giorni dopo la pubblicazione in Gazzetta, è infatti scattata lo scorso 16 marzo.
Il Corso si propone di realizzare un percorso formativo finalizzato a fornire ai partecipanti gli strumenti necessari per comprendere, affrontare e risolvere i problemi connessi alla crisi delle imprese. A tal fine, il corso si compone di 5 moduli didattici nei quali, oltre alle indispensabili nozioni teoriche relative al diritto concorsuale, verrà dato ampio spazio all’analisi dei modelli di comportamento che amministratori e sindaci sono tenuti a rispettare in situazioni di pre-crisi e di crisi d’impresa, nonché all’esame degli strumenti messi a disposizione dall’attuale ordinamento giuridico al fine di risolvere la crisi di impresa, anche da un punto di vista tributario.
Il Corso risponde, per tanto, all’esigenza, fortemente sentita in questo particolare periodo storico, di cogliere per tempo i segnali di una eventuale crisi di impresa e di conoscere gli strumenti a disposizione per gestirla.
Una particolare attenzione verrà dedicata, ai piani attestati di risanamento ex art. 67, co. III, lettera d) l. fall., agli accordi di ristrutturazione ex art. 182 bis l. fall. e, naturalmente, al con- cordato preventivo ed allo strumento della transazione fiscale.
Il Corso di Alta Formazione si rivolge, dunque, agli operatori del settore ed a tutti quei soggetti interessati a sviluppare una concreta professionalità nel campo della crisi di impresa.
Si ricorda, infine, che il Corso si avvale delle lezioni di docenti universitari, magistrati, notai, avvocati, dottori commercialisti e dirigenti delle pubbliche amministrazioni.

Requisiti di ammissione
Possono partecipare al Corso di Alta Formazione coloro che sono in possesso della laurea di primo livello, laurea specialistica o magistrale o laurea di ordinamento precedente al DM 509/99, nelle seguenti classi di laurea: specialistica in Scienze Giuridiche e Giurisprudenza (31 + 22/S); magistrale in Giurisprudenza (LMG/01); Scienze economico aziendali (84/S + LM-77); Scienza dell’economia (64/S + LM/56) Scienze della politica (70/S + LM-62); Scienze delle pubbliche amministrazioni (71/S + LM- 63).
Possono accedere al Corso di Alta Formazione studenti in possesso di titoli di studio rilasciati da Università straniere, presentando diploma corredato di traduzione ufficiale in lingua italiana con legalizzazione e di dichiarazione di valore. In tale caso i titoli accademici rilasciati da Università straniere devono essere preventivamente riconosciuti equipollenti dal Direttore e dal Responsabile scientifico del Corso di Alta Formazione al solo fine dell’ammissione al corso e/o nell'ambito di accordi inter-universitari di cooperazione e mobilità.
Ad ogni modo, si considerano integrati i predetti requisiti da tutti i coloro i quali risultano iscritti all’Albo dei dottori commercialisti e degli esperti contabili, all’ Albo dei consulenti del lavoro oppure all’Albo degli avvocati.
Non possono essere ammessi candidati privi dei titoli necessari per l’accesso al Corso di Alta Formazione salvo deroga ad esclusiva discrezione del Responsabile scientifico e del coordinatore scientifico. I requisiti di accesso devono essere posseduti all’atto della scadenza della domanda e la Dichiarazione di Valore dei titoli conseguiti all’estero deve essere obbligatoriamente allegata alla domanda di ammissione. L’iscrizione ad un corso di Corso di Alta Formazione è compatibile con l’iscrizione ad altri corsi di studio.

Destinatari
Il corso di Alta Formazione si rivolge agli operatori del settore ed a tutti quei soggetti interessati a sviluppare una concreta professionalità nel campo della crisi di impresa. Si ricorda, infine, che il Corso si avvale delle lezioni di docenti universitari, magistrati, notai, dottori commercialisti e dirigenti delle pubbliche amministrazioni.
Numero massimo di partecipanti
Il corso è a numero chiuso (160 posti disponibili). Almeno 50 posti sono riservati agli iscritti all’Ordine degli avvocati di Roma ed altrettanti agli iscritti all’Ordine dei dottori commercialisti ed esperti contabili di Roma.

Titolo rilasciato
Attestato di partecipazione al corso in Diritto e Gestione delle società in crisi (il conseguimento è subordinato alla partecipazione ad almeno tre moduli del corso)
Il Corso, inserito nelle attività di Formazione Professionale Continua, permetterà ai partecipanti, una volta ottenuto l’accreditamento, il conseguimento di 24 crediti formativi valevoli per gli iscritti all’Ordine degli avvocati e di 20 crediti formativi (di cui 3 in materie obbligatorie) per gli iscritti all’Ordine dei dottori commercialisti ed esperti contabili ed all’Ordine dei consulenti del lavoro (sarà attribuito 1 credito formativo per ogni ora di partecipazione a coloro che saranno presenti per almeno 2 ore per giornata).
Oltre a ciò, il percorso formativo de quo consentirà ai partecipanti, previo ottenimento dell’accreditamento, di conseguire 20 crediti formativi validi ai fini dell’assolvimento dell’obbligo di formazione continua dei revisori legali per materie non obbligatorie.
A coloro che parteciperanno ad almeno tre moduli sarà rilasciato l’attestato di partecipazione al corso.

Dipartimento
Scienze umane, Comunicazione, Formazione e Psicologia

Direttore Scientifico
Prof. Alessandro Giosi a.giosi@lumsa.it

Responsabile scientifico
Dott. Fabrizio Salerno fabriziosalerno@fabriziosalerno.com

 

Modulo I
Il nuovo Codice della crisi d’impresa e dell’insolvenza (D.lgs. n. 14/2019), le misure di allerta, gli organismi di composizione della crisi (OCRI) ed il ruolo dell’organo di controllo.

Modulo II
Diagnosi precoce della crisi aziendale: analisi del processo patologico e modelli predittivi.

Modulo III
Il nuovo impianto della riforma (D.lgs. n.14/2019), le strategie di risanamento e gli strumenti di composizione della crisi di natura negoziale.

Modulo IV
L’impianto della riforma (D.lgs. n. 14/2019), le strategie di risanamento e gli strumenti di composizione della crisi di matrice concordataria.

Modulo V
L’avvento del nuovo codice della Crisi d’ impresa (D.lgs. n. 14/2019) e le attestazioni ordinarie speciali.

 

Relatori (in ordine di presentazione cronologica):
Prof. Alessandro Giosi - Professore Associato di Economia Aziendale presso l’Università di Roma LUMSA
Dott. Fabrizio Salerno - Membro Commissione consultiva Procedure Concorsuali – sezione Concordato Preventivo - O.D.C.E.C. di Roma Perito e consulente tecnico del Tribunale di Roma.
Dott. Francesco Rocchi - Dottore commercialista e revisore legale, Presidente Commissione consultiva Procedure Concorsuali – sezione Fallimento - O.D.C.E.C. di Roma.
Dott. Emanuele Mattei -  Dottore commercialista e revisore legale, Presidente Commissione consultiva Procedure Concorsuali – sezione Concordato Preventivo - O.D.C.E.C. di Roma.
Dott. Stefano Cardinali - Giudice della Terza Sezione Civile - Tribunale delle Imprese di Roma.
Prof. Daniele Piva - Idoneo professore Associato di Diritto Penale e assegnista di ricerca Università degli Studi di Roma Tre.
Dott.ssa Marina Benvenuti -  Consigliere e Tesoriere dell’Ordine dei Dottori Commercialisti e degli Esperti Contabili di Roma, Dottore commercialista e revisore legale.
Dott. Andrea Foschi - Consigliere Nazionale con delega alla crisi d’impresa e procedure concorsuali, Dottore commercialista e revisore legale.
Prof. Alberto Tron -Incaricato di Finanza Aziendale presso l’Università Bocconi di Milano e di Revisione Aziendale presso l’Università di Pisa, Coordinatore del Gruppo di Lavoro “Principi di redazione dei piani di risanamento”, Dottore commercialista e revisore legale.
Prof. Giuseppe Sancetta - Professore Ordinario di Economia e Gestione delle Imprese presso l’Università degli Studi di Roma La Sapienza, Componente del Gruppo di Lavoro “Principi di redazione dei piani di risanamento”, Dottore commercialista e revisore legale.
Dott. Paolo Ragni - Head of Special Situations “Restructuring” BNL – Gruppo BNP Paribas.
Dott. Mario Sacchi Lodispoto - Partner Restructuring KPMG Advisor y S.p.A., Dottore commercialista e revisore legale.
Avv. Giuseppina Ivone - Membro del consiglio direttivo dell’A.C.F. – Associazione Curatori Fallimentari Avvocato del Foro di Roma.
Prof.ssa Avv. Paola Rossi - Professore Associato di Diritto Tributario presso l’Università degli Studi del Sannio, Ricercatrice della Fondazione Nazionale Commercialisti, Componente del Gruppo di Lavoro “Principi di redazione dei piani di risanamento”.
Dott. Giuseppe Di Salvo - Presidente XVI sezione civile del Tribunale delle Imprese di Roma.
Dott. Stefano Pesci - Sostituto Procuratore presso la Procura della Repubblica di Roma.
Prof. Enrico Laghi - Professore Ordinario di Economia Aziendale presso l’Università degli Studi di Roma La Sapienza.
Prof. Alessandro Gaetano - Professore Ordinario di Economia Aziendale presso l’Università degli studi di Roma Tor Vergata, Dottore commercialista e revisore legale.
Prof. Domenico Spagnuolo – Professore associato di Diritto Commerciale presso l’Università degli Studi di Roma Tre
Avv. Ernesto Apuzzo -  Partner Hogan Lovells Studio Legale -Head of BRI (Business Restructuring Insolvency) Italy, Avvocato del Foro di Roma.
Dott. Eugenio Favale - Responsabile del Corporate Restructuring Unicredit.
Dott.ssa Maria Luisa De Rosa - Giudice Delegato presso il Tribunale di Roma – Sez. Fallimentare.
Prof. Gennaro Iasevoli -  Prorettore alla ricerca presso l’Università di Roma LUMSA

Sede
LUMSA,  Aula Magna, Borgo Sant’Angelo, 13

Durata
Il corso si terrà nelle giornate del 3, 10, 17, 24 e 31 maggio 2019

Orari
Le lezioni si svolgeranno dalle ore 15.00 alle ore 19.00

La quota di iscrizione è pari ad euro 250,00 + IVA e dà diritto alla partecipazione a tutti e cinque i moduli del corso. Saranno accettate iscrizioni al corso fino ad esaurimento dei posti disponibili. Si riconoscerà priorità a coloro che si iscriveranno all’intero Corso fino ad esaurimento dei posti disponibili. La quota di iscrizione potrà essere rimborsata solo ed esclusivamente nel caso in cui il corso non venga attivato. Nel rispetto della qualità dell’offerta formativa, ci si riserva la possibilità di apportare variazioni in ordine a date, sedi, programmi e docenti nonché di annullare gli eventi, qualora il numero di iscritti non garantisca il buon esito dell’iniziativa. Le eventuali variazioni e/o annullamento verranno comunicate via e-mail entro 5 giorni lavorativi dalla data di inizio dell’evento a tutti gli iscritti. In caso di annullamento dell’evento verrà rimborsata integralmente la quota di iscrizione.

Per effettuare le richieste di iscrizione occorre inviare una e-mail, completa di recapito telefonico, a fabriziosalerno@fabriziosalerno.com specificando se si intende partecipare all’intero corso oppure a singoli moduli. In seguito sarà cura dell’Ufficio all’uopo dedicato trasmettere all’interessato la modulistica, da produrre ai fini del perfezionamento dell’iscrizione, unitamente alle istruzioni per l’esecuzione del bonifico bancario.
Si precisa, altresì, che, fermo restando che si riconoscerà priorità ai primi rispetto ai secondi, è possibile partecipare alle singole giornate senza la necessità di essere iscritti all’intero corso. Qualora venisse scelto di frequentare solo alcune lezioni del corso, la quota di iscrizione è di Euro 50,00 + IVA per ogni giornata di lezione.

 

 

Obiettivi e requisiti di ammissione: 

Tipologia del Corso:
Alta Formazione

Titolo del corso
Diritto e Gestione delle società in crisi

A.A. 2018-2019

Obiettivi del corso
L’obiettivo del Corso di Alta Formazione è fornire un approfondimento in merito al tema della crisi di impresa di pregnante attualità ed interesse nel mondo professionale a fortiori alla luce della recente introduzione del nuovo Codice della crisi d’impresa.
La gran parte delle novità previste dal Codice della crisi d’impresa e dell’insolvenza entrerà in vigore diciotto mesi dopo la pubblicazione e quindi a metà agosto 2020.
Un piccolo pacchetto di articoli, tra cui alcune importanti modifiche del Codice Civile, è però già operativo dal momento che l’entrata in vigore di queste disposizioni, prevista 30 giorni dopo la pubblicazione in Gazzetta, è infatti scattata lo scorso 16 marzo.
Il Corso si propone di realizzare un percorso formativo finalizzato a fornire ai partecipanti gli strumenti necessari per comprendere, affrontare e risolvere i problemi connessi alla crisi delle imprese. A tal fine, il corso si compone di 5 moduli didattici nei quali, oltre alle indispensabili nozioni teoriche relative al diritto concorsuale, verrà dato ampio spazio all’analisi dei modelli di comportamento che amministratori e sindaci sono tenuti a rispettare in situazioni di pre-crisi e di crisi d’impresa, nonché all’esame degli strumenti messi a disposizione dall’attuale ordinamento giuridico al fine di risolvere la crisi di impresa, anche da un punto di vista tributario.
Il Corso risponde, per tanto, all’esigenza, fortemente sentita in questo particolare periodo storico, di cogliere per tempo i segnali di una eventuale crisi di impresa e di conoscere gli strumenti a disposizione per gestirla.
Una particolare attenzione verrà dedicata, ai piani attestati di risanamento ex art. 67, co. III, lettera d) l. fall., agli accordi di ristrutturazione ex art. 182 bis l. fall. e, naturalmente, al con- cordato preventivo ed allo strumento della transazione fiscale.
Il Corso di Alta Formazione si rivolge, dunque, agli operatori del settore ed a tutti quei soggetti interessati a sviluppare una concreta professionalità nel campo della crisi di impresa.
Si ricorda, infine, che il Corso si avvale delle lezioni di docenti universitari, magistrati, notai, avvocati, dottori commercialisti e dirigenti delle pubbliche amministrazioni.

Requisiti di ammissione
Possono partecipare al Corso di Alta Formazione coloro che sono in possesso della laurea di primo livello, laurea specialistica o magistrale o laurea di ordinamento precedente al DM 509/99, nelle seguenti classi di laurea: specialistica in Scienze Giuridiche e Giurisprudenza (31 + 22/S); magistrale in Giurisprudenza (LMG/01); Scienze economico aziendali (84/S + LM-77); Scienza dell’economia (64/S + LM/56) Scienze della politica (70/S + LM-62); Scienze delle pubbliche amministrazioni (71/S + LM- 63).
Possono accedere al Corso di Alta Formazione studenti in possesso di titoli di studio rilasciati da Università straniere, presentando diploma corredato di traduzione ufficiale in lingua italiana con legalizzazione e di dichiarazione di valore. In tale caso i titoli accademici rilasciati da Università straniere devono essere preventivamente riconosciuti equipollenti dal Direttore e dal Responsabile scientifico del Corso di Alta Formazione al solo fine dell’ammissione al corso e/o nell'ambito di accordi inter-universitari di cooperazione e mobilità.
Ad ogni modo, si considerano integrati i predetti requisiti da tutti i coloro i quali risultano iscritti all’Albo dei dottori commercialisti e degli esperti contabili, all’ Albo dei consulenti del lavoro oppure all’Albo degli avvocati.
Non possono essere ammessi candidati privi dei titoli necessari per l’accesso al Corso di Alta Formazione salvo deroga ad esclusiva discrezione del Responsabile scientifico e del coordinatore scientifico. I requisiti di accesso devono essere posseduti all’atto della scadenza della domanda e la Dichiarazione di Valore dei titoli conseguiti all’estero deve essere obbligatoriamente allegata alla domanda di ammissione. L’iscrizione ad un corso di Corso di Alta Formazione è compatibile con l’iscrizione ad altri corsi di studio.

Destinatari
Il corso di Alta Formazione si rivolge agli operatori del settore ed a tutti quei soggetti interessati a sviluppare una concreta professionalità nel campo della crisi di impresa. Si ricorda, infine, che il Corso si avvale delle lezioni di docenti universitari, magistrati, notai, dottori commercialisti e dirigenti delle pubbliche amministrazioni.
Numero massimo di partecipanti
Il corso è a numero chiuso (160 posti disponibili). Almeno 50 posti sono riservati agli iscritti all’Ordine degli avvocati di Roma ed altrettanti agli iscritti all’Ordine dei dottori commercialisti ed esperti contabili di Roma.

Titolo rilasciato
Attestato di partecipazione al corso in Diritto e Gestione delle società in crisi (il conseguimento è subordinato alla partecipazione ad almeno tre moduli del corso)
Il Corso, inserito nelle attività di Formazione Professionale Continua, permetterà ai partecipanti, una volta ottenuto l’accreditamento, il conseguimento di 24 crediti formativi valevoli per gli iscritti all’Ordine degli avvocati e di 20 crediti formativi (di cui 3 in materie obbligatorie) per gli iscritti all’Ordine dei dottori commercialisti ed esperti contabili ed all’Ordine dei consulenti del lavoro (sarà attribuito 1 credito formativo per ogni ora di partecipazione a coloro che saranno presenti per almeno 2 ore per giornata).
Oltre a ciò, il percorso formativo de quo consentirà ai partecipanti, previo ottenimento dell’accreditamento, di conseguire 20 crediti formativi validi ai fini dell’assolvimento dell’obbligo di formazione continua dei revisori legali per materie non obbligatorie.
A coloro che parteciperanno ad almeno tre moduli sarà rilasciato l’attestato di partecipazione al corso.

Contenuti e struttura: 

Dipartimento
Scienze umane, Comunicazione, Formazione e Psicologia

Direttore Scientifico
Prof. Alessandro Giosi a.giosi@lumsa.it

Responsabile scientifico
Dott. Fabrizio Salerno fabriziosalerno@fabriziosalerno.com

 

Docenti: 

Relatori (in ordine di presentazione cronologica):
Prof. Alessandro Giosi - Professore Associato di Economia Aziendale presso l’Università di Roma LUMSA
Dott. Fabrizio Salerno - Membro Commissione consultiva Procedure Concorsuali – sezione Concordato Preventivo - O.D.C.E.C. di Roma Perito e consulente tecnico del Tribunale di Roma.
Dott. Francesco Rocchi - Dottore commercialista e revisore legale, Presidente Commissione consultiva Procedure Concorsuali – sezione Fallimento - O.D.C.E.C. di Roma.
Dott. Emanuele Mattei -  Dottore commercialista e revisore legale, Presidente Commissione consultiva Procedure Concorsuali – sezione Concordato Preventivo - O.D.C.E.C. di Roma.
Dott. Stefano Cardinali - Giudice della Terza Sezione Civile - Tribunale delle Imprese di Roma.
Prof. Daniele Piva - Idoneo professore Associato di Diritto Penale e assegnista di ricerca Università degli Studi di Roma Tre.
Dott.ssa Marina Benvenuti -  Consigliere e Tesoriere dell’Ordine dei Dottori Commercialisti e degli Esperti Contabili di Roma, Dottore commercialista e revisore legale.
Dott. Andrea Foschi - Consigliere Nazionale con delega alla crisi d’impresa e procedure concorsuali, Dottore commercialista e revisore legale.
Prof. Alberto Tron -Incaricato di Finanza Aziendale presso l’Università Bocconi di Milano e di Revisione Aziendale presso l’Università di Pisa, Coordinatore del Gruppo di Lavoro “Principi di redazione dei piani di risanamento”, Dottore commercialista e revisore legale.
Prof. Giuseppe Sancetta - Professore Ordinario di Economia e Gestione delle Imprese presso l’Università degli Studi di Roma La Sapienza, Componente del Gruppo di Lavoro “Principi di redazione dei piani di risanamento”, Dottore commercialista e revisore legale.
Dott. Paolo Ragni - Head of Special Situations “Restructuring” BNL – Gruppo BNP Paribas.
Dott. Mario Sacchi Lodispoto - Partner Restructuring KPMG Advisor y S.p.A., Dottore commercialista e revisore legale.
Avv. Giuseppina Ivone - Membro del consiglio direttivo dell’A.C.F. – Associazione Curatori Fallimentari Avvocato del Foro di Roma.
Prof.ssa Avv. Paola Rossi - Professore Associato di Diritto Tributario presso l’Università degli Studi del Sannio, Ricercatrice della Fondazione Nazionale Commercialisti, Componente del Gruppo di Lavoro “Principi di redazione dei piani di risanamento”.
Dott. Giuseppe Di Salvo - Presidente XVI sezione civile del Tribunale delle Imprese di Roma.
Dott. Stefano Pesci - Sostituto Procuratore presso la Procura della Repubblica di Roma.
Prof. Enrico Laghi - Professore Ordinario di Economia Aziendale presso l’Università degli Studi di Roma La Sapienza.
Prof. Alessandro Gaetano - Professore Ordinario di Economia Aziendale presso l’Università degli studi di Roma Tor Vergata, Dottore commercialista e revisore legale.
Prof. Domenico Spagnuolo – Professore associato di Diritto Commerciale presso l’Università degli Studi di Roma Tre
Avv. Ernesto Apuzzo -  Partner Hogan Lovells Studio Legale -Head of BRI (Business Restructuring Insolvency) Italy, Avvocato del Foro di Roma.
Dott. Eugenio Favale - Responsabile del Corporate Restructuring Unicredit.
Dott.ssa Maria Luisa De Rosa - Giudice Delegato presso il Tribunale di Roma – Sez. Fallimentare.
Prof. Gennaro Iasevoli -  Prorettore alla ricerca presso l’Università di Roma LUMSA

Costi e borse di studio: 

La quota di iscrizione è pari ad euro 250,00 + IVA e dà diritto alla partecipazione a tutti e cinque i moduli del corso. Saranno accettate iscrizioni al corso fino ad esaurimento dei posti disponibili. Si riconoscerà priorità a coloro che si iscriveranno all’intero Corso fino ad esaurimento dei posti disponibili. La quota di iscrizione potrà essere rimborsata solo ed esclusivamente nel caso in cui il corso non venga attivato. Nel rispetto della qualità dell’offerta formativa, ci si riserva la possibilità di apportare variazioni in ordine a date, sedi, programmi e docenti nonché di annullare gli eventi, qualora il numero di iscritti non garantisca il buon esito dell’iniziativa. Le eventuali variazioni e/o annullamento verranno comunicate via e-mail entro 5 giorni lavorativi dalla data di inizio dell’evento a tutti gli iscritti. In caso di annullamento dell’evento verrà rimborsata integralmente la quota di iscrizione.

Durata: 
5 giornate
Costo: 
€ 305,00
Lingua: 
ITA
Inizio: 
03/05/2019
Immagine: 
Ufficio destinatario: 
fabriziosalerno@fabriziosalerno.com
Ufficio destinatario 2 (facoltativo): 
perfezionamento@lumsa.it
Programma: 

Modulo I
Il nuovo Codice della crisi d’impresa e dell’insolvenza (D.lgs. n. 14/2019), le misure di allerta, gli organismi di composizione della crisi (OCRI) ed il ruolo dell’organo di controllo.

Modulo II
Diagnosi precoce della crisi aziendale: analisi del processo patologico e modelli predittivi.

Modulo III
Il nuovo impianto della riforma (D.lgs. n.14/2019), le strategie di risanamento e gli strumenti di composizione della crisi di natura negoziale.

Modulo IV
L’impianto della riforma (D.lgs. n. 14/2019), le strategie di risanamento e gli strumenti di composizione della crisi di matrice concordataria.

Modulo V
L’avvento del nuovo codice della Crisi d’ impresa (D.lgs. n. 14/2019) e le attestazioni ordinarie speciali.

 

Sede e orari: 

Sede
LUMSA,  Aula Magna, Borgo Sant’Angelo, 13

Durata
Il corso si terrà nelle giornate del 3, 10, 17, 24 e 31 maggio 2019

Orari
Le lezioni si svolgeranno dalle ore 15.00 alle ore 19.00

Come iscriversi: 

Per effettuare le richieste di iscrizione occorre inviare una e-mail, completa di recapito telefonico, a fabriziosalerno@fabriziosalerno.com specificando se si intende partecipare all’intero corso oppure a singoli moduli. In seguito sarà cura dell’Ufficio all’uopo dedicato trasmettere all’interessato la modulistica, da produrre ai fini del perfezionamento dell’iscrizione, unitamente alle istruzioni per l’esecuzione del bonifico bancario.
Si precisa, altresì, che, fermo restando che si riconoscerà priorità ai primi rispetto ai secondi, è possibile partecipare alle singole giornate senza la necessità di essere iscritti all’intero corso. Qualora venisse scelto di frequentare solo alcune lezioni del corso, la quota di iscrizione è di Euro 50,00 + IVA per ogni giornata di lezione.

 

 

Sede: 
Roma