Corso di Perfezionamento in Diritto dello sport - I edizione

Sede: 
Palermo
Durata: 
4 mesi
Inizio: 
Ottobre 2019
Costo: 
€ 816,00
Borse di studio:
2
Lingua: 
ITA
Contatti: 
  

Titolo corso
Diritto dello Sport
Sports Law

A.A. 2019-2020

Obiettivi del corso
Il Corso è finalizzato ad offrire una adeguata formazione giuridica specialistica, sia di tipo teorico sia di tipo pratico, a professionisti ed in generale a coloro che operano a vario titolo nell’ambito sportivo, con lo scopo di fornire la preparazione e le competenze giuridico-sportive necessarie per agire con efficienza e responsabilità nei rispettivi ambiti professionali in un contesto interdisciplinare in cui la normativa statale si interfaccia con le disposizioni ed i regolamenti propri degli ordinamenti sportivi. Il principale obiettivo è quello di analizzare in modo approfondito i molteplici aspetti legislativi, istituzionali e ordinamentali in genere del fenomeno sportivo sia in campo civile-commerciale, sia in campo amministrativo, sia in campo penale (a titolo esemplificativo: la materia contrattuale sportiva; i rapporti di lavoro sportivo; le sponsorizzazioni e i diritti televisivi; la materia della giustizia sportiva; i profili fiscali; la parte relativa agli aspetti societari; i possibili reati in ambito sportivo quali doping, frode sportiva, illeciti gestionali, reati tributari, reati societari, etc).

Requisiti di ammissione
Laurea triennale, Laurea magistrale oppure Laurea specialistica oppure laurea vecchio ordinamento in Giurisprudenza, Scienze Politiche, Economia e Commercio, Scienze Motorie; Scienze sociali e delle Comunicazioni o altro titolo di studio universitario conseguito all’estero riconosciuto idoneo.

Profilo professionale
Esperti dotati delle competenze giuridiche necessarie alla rielaborazione dei saperi acquisiti ed all’individuazione di soluzioni nuove ed originali, e capaci, quindi, di inserirsi: nei settori specifici della consulenza e dell’assistenza legale agli enti sportivi (tenuto conto della necessità che nei procedimenti in materia disciplinare sportiva a carico di società o enti di promozione sportiva la difesa venga curata da Avvocati coadiuvati da professionisti esperti nella materia societaria-tributaria); negli organi di giustizia degli enti sportivi; nei ruoli della difesa e dell’assistenza dei tesserati e affiliati alle singole Federazioni Sportive davanti agli organi della giustizia sportiva (tenuto conto della necessità della cd. “difesa tecnica” per tutti i procedimenti in materia disciplinare sportiva o di violazione delle leggi antidoping); negli uffici, anche legislativi, degli enti pubblici per lo sviluppo e la cura dello sport e nelle strutture dell’Ufficio per lo Sport; nelle organizzazioni sportive internazionali quali la FIFA e l’UEFA per il calcio, ovvero organismi similari per le altre discipline sportive.

Destinatari
Le categorie professionali interessate sono costituite da: Laureati in Giurisprudenza, Scienze Politiche, Economia e Commercio, Scienze Motorie; Scienze Sociali e delle Comunicazioni; Avvocati; Magistrati sia ordinari che amministrativi; Consulenti del lavoro; Commercialisti; Dirigenti sportivi; Operatori giuridici e manager in ambito sportivo; Dirigenti e Funzionari di enti istituzionali in ambito sportivo (CONI, Federazioni, DSA, EPS, Leghe, ecc.); Dirigenti e Funzionari di enti pubblici con competenze giuridico-sportive (uffici con deleghe allo sport, uffici impiantistica sportiva, ecc.); Istruttori; Atleti; Allenatori; Componenti di organi di giustizia sportiva (disciplinari, arbitrali, conciliativi e ADR Sport); Membri delle Forze dell’Ordine, purché muniti almeno di laurea triennale o di titoli equipollenti.

Titolo rilasciato
Attestato di partecipazione al Corso di Perfezionamento in Diritto dello Sport. Il conseguimento è subordinato alla frequenza non inferiore all’80% delle lezioni e al superamento della prova finale.
Il Corso rilascia 12 CFU.

Dipartimento di Giurisprudenza (Palermo)

Direttori
Prof. Pietro Lo Iacono
Dott. Renato Grillo

Comitato scientifico  
Prof. Gabriele Carapezza Figlia, Università LUMSA
Prof. Giampaolo Frezza, Università LUMSA
Prof. Pietro Lo Iacono, Università LUMSA
Prof. Antonino Pulvirenti, Università LUMSA
Dott. Renato Grillo, già Consigliere della Corte Suprema di Cassazione, Presidente di Sezione della Commissione Tributaria Provinciale di Palermo; Presidente del Collegio di garanzia dello Sport del C.I.P.
Avv. Prof. Tommaso Pensabene Lionti, Avvocato Amministrativista
Avv. Prof. Paolo Garraffa, già Sostituto Procuratore Federale presso la F.I.G.C.

Contenuti del corso
Analisi dell’ordinamento sportivo con particolare riferimento ai soggetti coinvolti, alla giustizia sportiva, interna ed internazionale, ai profili penalistici, tributaristici, ecclesiastici e deontologici.

Struttura
Numero minimo di partecipanti: 23 :
Numero massimo di partecipanti: 60
Ore complessive di formazione così ripartite:
Lezioni frontali: 72  ore
Tavola rotonda 4 ore
Verifiche intermedie: Nessuna
Studio individuale: 180
Tesi Finale: prevista: 44
Totale 300 ore
Modalità di erogazione della didattica: convenzionale
Lingua di erogazione della didattica: italiano

IUS/ 10 L’ordinamento sportivo interno ed internazionale, 15 ore, 2 CFU
IUS/ 01 I soggetti dell’ordinamento sportivo, 15 ore, 2 CFU
IUS/ 16 La giustizia sportiva, 15 ore, 2 CFU
IUS/ 11 Etica, religione e sport, 6 ore, 1 CFU
IUS/ 17 Sport e responsabilità penale , 21 ore, 2 CFU
 
Tavola rotonda, 4 ore, 1 CFU
Prova finale, 44 ore, 2 CFU

Avv. Ornella Desireè Bellia, Giudice e membro della Sottocommissione sui giocatori della FIFA
Avv. Elisa Brigandì, Presidente Collegio Arbitrale Vertenze Economiche F.I.G.C.
Prof. Gabriele Carapezza Figlia, Università LUMSA
Dott. Armando Catania, Università LUMSA
Dott. Marco Cedro, Università LUMSA
Avv. Salvatore Civale, Presidente dell’Associazione Italiana Avvocati dello Sport
Prof. Avv. Michele Colucci, Direttore Scientifico del Sports Law and Policy Centre
Dott. Mario Conte, Magistrato presso la Corte d’Appello di Palermo
Prof. Guido Corso, Università LUMSA
Avv. Accursio Gallo, Sostituto Procuratore Federale della F.I.G.C.
Avv. Mattia Grassani, Foro di Bologna
Avv. Paolo Grillo
Dott. Renato Grillo, già Consigliere della Corte Suprema di Cassazione, Presidente di Sezione della Commissione Tributaria Provinciale di Palermo; Dottore di ricerca in diritto dello sport Presidente del Collegio di garanzia dello Sport del C.I.P.
Prof. Avv. Fabio Iudica, Presidente della Sezione Disciplinare del Collegio di garanzia dello Sport del Comitato Italiano Paralimpico
Avv. Ludovico La Grutta, Presidente del Tribunale Territoriale Regionale Sicilia della F.I.G.C.
Prof. Pietro Lo Iacono, Università LUMSA
Prof. Avv. Enrico Lubrano, componente del Consiglio Direttivo dell’Associazione Italiana degli Avvocati dello Sport
Prof. Angelo Mangione, Università LUMSA
Avv. Prof. Lina Musumarra, Avvocato; Presidente del Tribunale Federale-Federazione Italiana Sport Equestri
Dott. Stefano Palazzi, Presidente del Tribunale Militare di Napoli; Presidente di Sezione della Corte Sportiva di Appello Nazionale della F.I.G.C)
Prof. Antonino Pulvirent, Università LUMSA
Prof. Piero Sandulli, Università di Teramo; Presidente della 1^ sezione della Corte Sportiva di Appello Nazionale della F.I.G.C.
Prof. Avv. Jacopo Tognon, Arbitro del T.A.S.-Losanna
Avv. Mario Vigna, Vice Procuratore-capo della Procura Nazionale Antidoping del CONI

Sede
LUMSA via F. Parlatore 65, 90145, Palermo

Durata
4 mesi

Periodo
Ottobre 2019 - gennaio 2020

Orario
Venerdì dalle ore 15.30 alle ore 18.30
Sabato dalle ore 9.30 alle ore 12.30

 

Non previsti.

Costo: € 816,00 comprensivo dell’imposta di bollo virtuale di 16 € (rimborsabile esclusivamente in caso di mancata attivazione/non ammissione al Master. L’imposta del bollo virtuale non sarà restituita).
Il pagamento è così ripartito:

  • All’atto dell’iscrizione: € 416,00 comprensivi dell’imposta di bollo virtuale di € 16 (rimborsabile esclusivamente in caso di mancata attivazione/non ammissione al Corso di perfezionamento. L’imposta del bollo virtuale non sarà restituita).
  • Seconda rata: € 400,00 entro 2 mesi dall’attivazione del Corso

La rateizzazione della quota di iscrizione è solo un’agevolazione concessa allo studente: pertanto, l’eventuale rinuncia non esonera dal pagamento dell’intero ammontare della quota.
L’iscrizione deve essere effettuata tramite bonifico bancario a:
LUMSA - UBI Banca S.p.A.
Codice IBAN IT 57 B 03111 03226 000000005620
(nella causale specificare il proprio nome e cognome e il titolo del corso).
Le rate successive dovranno essere pagate tramite bollettino MAV presso qualsiasi banca.
Il MAV sarà scaricabile dall’area riservata on-line dello studente. Le copie delle ricevute dei bonifici effettuati devono essere inviate a: perfezionamento@lumsa.it

Borse di studio
Potrebbero essere premiate, tramite il conferimento di borsa di studio, le due tesine finali maggiormente pregevoli sotto l’aspetto scientifico-giuridico (contenuto dell’elaborato e metodologia utilizzata): l’importo delle borse sarà determinato dall’entità dei finanziamenti di cui eventualmente il corso potrà disporre.

NB: essere in regola con il pagamento delle tasse è condizione indispensabile per essere ammessi all’esame finale.

 

 

Data di scadenza: 30 settembre 2019

Modalità di presentazione della domanda
La domanda di iscrizione, corredata dai documenti richiesti, dovrà essere inviata al seguente indirizzo di posta elettronica: perfezionamento@lumsa.it oppure masterschool.lumsa@pec.it.
Le domande che perverranno per posta elettronica non certificata saranno ritenute valide solo se si riceverà conferma di ricezione dalla Segreteria LUMSA Master School.

Documenti da allegare alla domanda:

  • Domanda di iscrizione
  • Copia di un documento valido di riconoscimento e del codice fiscale.
  • Autocertificazione del titolo universitario conseguito debitamente sottoscritta oppure del relativo certificato con l’indicazione del voto di laurea. Se in possesso di titolo di studio conseguito all'estero è necessario allegare alla domanda di iscrizione il titolo finale in originale (o copia conforme), la sua traduzione in lingua italiana e la Dichiarazione di valore o l’attestazione rilasciata da centri ENIC-NARIC. L’iscrizione resta subordinata alla valutazione della idoneità del titolo da parte degli organi accademici.
  • Titoli rilasciati da istituti universitari di studi ecclesiastici con sede in Italia approvati dalla Santa Sede: gli studenti in possesso di questi titoli dovranno allegare una copia degli stessi vidimata dalle competenti autorità ecclesiastiche. I candidati dovranno produrre l’originale al momento dell’effettiva iscrizione.
  •  Copia della ricevuta del pagamento della quota da versare all’atto dell’iscrizione (rimborsabile esclusivamente in caso di mancata attivazione/non ammissione al master) da versare mediante bonifico bancario a favore di:
    LUMSA - UBI Banca S.p.A.
    Codice IBAN IT 57 B 03111 03226 000000005620
    (nella causale specificare nome e cognome e il titolo del Master). Le tasse di iscrizione restano al di fuori del campo di applicazione IVA, pertanto, non potrà essere rilasciata alcuna fattura.
  • Stampa della ricevuta della Registrazione anagrafica (non occorre per i laureati LUMSA).
  • La propria foto in formato JPEG che abbia le seguenti caratteristiche: recente, con una larghezza di 35-40 mm, con un inquadramento in primo piano di viso e spalle, a fuoco e nitida; di alta qualità, su sfondo chiaro e a tinta unita, max 5 MB.

In caso di eventuale rinuncia non si ha diritto alla restituzione delle rate pagate. La rinuncia non esonera dal pagamento dell’intero ammontare della quota di iscrizione.

Informazioni
Informazioni didattiche:

Avv. Paolo Grillo: tel. 331.9330007; paologrillo1979@gmail.com

Informazioni amministrative
Segreteria LUMSA Master School

Obiettivi e requisiti di ammissione: 

Titolo corso
Diritto dello Sport
Sports Law

A.A. 2019-2020

Obiettivi del corso
Il Corso è finalizzato ad offrire una adeguata formazione giuridica specialistica, sia di tipo teorico sia di tipo pratico, a professionisti ed in generale a coloro che operano a vario titolo nell’ambito sportivo, con lo scopo di fornire la preparazione e le competenze giuridico-sportive necessarie per agire con efficienza e responsabilità nei rispettivi ambiti professionali in un contesto interdisciplinare in cui la normativa statale si interfaccia con le disposizioni ed i regolamenti propri degli ordinamenti sportivi. Il principale obiettivo è quello di analizzare in modo approfondito i molteplici aspetti legislativi, istituzionali e ordinamentali in genere del fenomeno sportivo sia in campo civile-commerciale, sia in campo amministrativo, sia in campo penale (a titolo esemplificativo: la materia contrattuale sportiva; i rapporti di lavoro sportivo; le sponsorizzazioni e i diritti televisivi; la materia della giustizia sportiva; i profili fiscali; la parte relativa agli aspetti societari; i possibili reati in ambito sportivo quali doping, frode sportiva, illeciti gestionali, reati tributari, reati societari, etc).

Requisiti di ammissione
Laurea triennale, Laurea magistrale oppure Laurea specialistica oppure laurea vecchio ordinamento in Giurisprudenza, Scienze Politiche, Economia e Commercio, Scienze Motorie; Scienze sociali e delle Comunicazioni o altro titolo di studio universitario conseguito all’estero riconosciuto idoneo.

Profilo professionale
Esperti dotati delle competenze giuridiche necessarie alla rielaborazione dei saperi acquisiti ed all’individuazione di soluzioni nuove ed originali, e capaci, quindi, di inserirsi: nei settori specifici della consulenza e dell’assistenza legale agli enti sportivi (tenuto conto della necessità che nei procedimenti in materia disciplinare sportiva a carico di società o enti di promozione sportiva la difesa venga curata da Avvocati coadiuvati da professionisti esperti nella materia societaria-tributaria); negli organi di giustizia degli enti sportivi; nei ruoli della difesa e dell’assistenza dei tesserati e affiliati alle singole Federazioni Sportive davanti agli organi della giustizia sportiva (tenuto conto della necessità della cd. “difesa tecnica” per tutti i procedimenti in materia disciplinare sportiva o di violazione delle leggi antidoping); negli uffici, anche legislativi, degli enti pubblici per lo sviluppo e la cura dello sport e nelle strutture dell’Ufficio per lo Sport; nelle organizzazioni sportive internazionali quali la FIFA e l’UEFA per il calcio, ovvero organismi similari per le altre discipline sportive.

Destinatari
Le categorie professionali interessate sono costituite da: Laureati in Giurisprudenza, Scienze Politiche, Economia e Commercio, Scienze Motorie; Scienze Sociali e delle Comunicazioni; Avvocati; Magistrati sia ordinari che amministrativi; Consulenti del lavoro; Commercialisti; Dirigenti sportivi; Operatori giuridici e manager in ambito sportivo; Dirigenti e Funzionari di enti istituzionali in ambito sportivo (CONI, Federazioni, DSA, EPS, Leghe, ecc.); Dirigenti e Funzionari di enti pubblici con competenze giuridico-sportive (uffici con deleghe allo sport, uffici impiantistica sportiva, ecc.); Istruttori; Atleti; Allenatori; Componenti di organi di giustizia sportiva (disciplinari, arbitrali, conciliativi e ADR Sport); Membri delle Forze dell’Ordine, purché muniti almeno di laurea triennale o di titoli equipollenti.

Titolo rilasciato
Attestato di partecipazione al Corso di Perfezionamento in Diritto dello Sport. Il conseguimento è subordinato alla frequenza non inferiore all’80% delle lezioni e al superamento della prova finale.
Il Corso rilascia 12 CFU.

Contenuti e struttura: 

Dipartimento di Giurisprudenza (Palermo)

Direttori
Prof. Pietro Lo Iacono
Dott. Renato Grillo

Comitato scientifico  
Prof. Gabriele Carapezza Figlia, Università LUMSA
Prof. Giampaolo Frezza, Università LUMSA
Prof. Pietro Lo Iacono, Università LUMSA
Prof. Antonino Pulvirenti, Università LUMSA
Dott. Renato Grillo, già Consigliere della Corte Suprema di Cassazione, Presidente di Sezione della Commissione Tributaria Provinciale di Palermo; Presidente del Collegio di garanzia dello Sport del C.I.P.
Avv. Prof. Tommaso Pensabene Lionti, Avvocato Amministrativista
Avv. Prof. Paolo Garraffa, già Sostituto Procuratore Federale presso la F.I.G.C.

Contenuti del corso
Analisi dell’ordinamento sportivo con particolare riferimento ai soggetti coinvolti, alla giustizia sportiva, interna ed internazionale, ai profili penalistici, tributaristici, ecclesiastici e deontologici.

Struttura
Numero minimo di partecipanti: 23 :
Numero massimo di partecipanti: 60
Ore complessive di formazione così ripartite:
Lezioni frontali: 72  ore
Tavola rotonda 4 ore
Verifiche intermedie: Nessuna
Studio individuale: 180
Tesi Finale: prevista: 44
Totale 300 ore
Modalità di erogazione della didattica: convenzionale
Lingua di erogazione della didattica: italiano

Docenti: 

Avv. Ornella Desireè Bellia, Giudice e membro della Sottocommissione sui giocatori della FIFA
Avv. Elisa Brigandì, Presidente Collegio Arbitrale Vertenze Economiche F.I.G.C.
Prof. Gabriele Carapezza Figlia, Università LUMSA
Dott. Armando Catania, Università LUMSA
Dott. Marco Cedro, Università LUMSA
Avv. Salvatore Civale, Presidente dell’Associazione Italiana Avvocati dello Sport
Prof. Avv. Michele Colucci, Direttore Scientifico del Sports Law and Policy Centre
Dott. Mario Conte, Magistrato presso la Corte d’Appello di Palermo
Prof. Guido Corso, Università LUMSA
Avv. Accursio Gallo, Sostituto Procuratore Federale della F.I.G.C.
Avv. Mattia Grassani, Foro di Bologna
Avv. Paolo Grillo
Dott. Renato Grillo, già Consigliere della Corte Suprema di Cassazione, Presidente di Sezione della Commissione Tributaria Provinciale di Palermo; Dottore di ricerca in diritto dello sport Presidente del Collegio di garanzia dello Sport del C.I.P.
Prof. Avv. Fabio Iudica, Presidente della Sezione Disciplinare del Collegio di garanzia dello Sport del Comitato Italiano Paralimpico
Avv. Ludovico La Grutta, Presidente del Tribunale Territoriale Regionale Sicilia della F.I.G.C.
Prof. Pietro Lo Iacono, Università LUMSA
Prof. Avv. Enrico Lubrano, componente del Consiglio Direttivo dell’Associazione Italiana degli Avvocati dello Sport
Prof. Angelo Mangione, Università LUMSA
Avv. Prof. Lina Musumarra, Avvocato; Presidente del Tribunale Federale-Federazione Italiana Sport Equestri
Dott. Stefano Palazzi, Presidente del Tribunale Militare di Napoli; Presidente di Sezione della Corte Sportiva di Appello Nazionale della F.I.G.C)
Prof. Antonino Pulvirent, Università LUMSA
Prof. Piero Sandulli, Università di Teramo; Presidente della 1^ sezione della Corte Sportiva di Appello Nazionale della F.I.G.C.
Prof. Avv. Jacopo Tognon, Arbitro del T.A.S.-Losanna
Avv. Mario Vigna, Vice Procuratore-capo della Procura Nazionale Antidoping del CONI

Stage e Project Work: 

Non previsti.

Costi e borse di studio: 

Costo: € 816,00 comprensivo dell’imposta di bollo virtuale di 16 € (rimborsabile esclusivamente in caso di mancata attivazione/non ammissione al Master. L’imposta del bollo virtuale non sarà restituita).
Il pagamento è così ripartito:

  • All’atto dell’iscrizione: € 416,00 comprensivi dell’imposta di bollo virtuale di € 16 (rimborsabile esclusivamente in caso di mancata attivazione/non ammissione al Corso di perfezionamento. L’imposta del bollo virtuale non sarà restituita).
  • Seconda rata: € 400,00 entro 2 mesi dall’attivazione del Corso

La rateizzazione della quota di iscrizione è solo un’agevolazione concessa allo studente: pertanto, l’eventuale rinuncia non esonera dal pagamento dell’intero ammontare della quota.
L’iscrizione deve essere effettuata tramite bonifico bancario a:
LUMSA - UBI Banca S.p.A.
Codice IBAN IT 57 B 03111 03226 000000005620
(nella causale specificare il proprio nome e cognome e il titolo del corso).
Le rate successive dovranno essere pagate tramite bollettino MAV presso qualsiasi banca.
Il MAV sarà scaricabile dall’area riservata on-line dello studente. Le copie delle ricevute dei bonifici effettuati devono essere inviate a: perfezionamento@lumsa.it

Borse di studio
Potrebbero essere premiate, tramite il conferimento di borsa di studio, le due tesine finali maggiormente pregevoli sotto l’aspetto scientifico-giuridico (contenuto dell’elaborato e metodologia utilizzata): l’importo delle borse sarà determinato dall’entità dei finanziamenti di cui eventualmente il corso potrà disporre.

NB: essere in regola con il pagamento delle tasse è condizione indispensabile per essere ammessi all’esame finale.

Partners: 

 

 

Durata: 
4 mesi
Costo: 
€ 816,00
Lingua: 
ITA
Inizio: 
Ottobre 2019
Immagine: 
Ufficio destinatario: 
paologrillo5@virgilio.it
Programma: 

IUS/ 10 L’ordinamento sportivo interno ed internazionale, 15 ore, 2 CFU
IUS/ 01 I soggetti dell’ordinamento sportivo, 15 ore, 2 CFU
IUS/ 16 La giustizia sportiva, 15 ore, 2 CFU
IUS/ 11 Etica, religione e sport, 6 ore, 1 CFU
IUS/ 17 Sport e responsabilità penale , 21 ore, 2 CFU
 
Tavola rotonda, 4 ore, 1 CFU
Prova finale, 44 ore, 2 CFU

Sede e orari: 

Sede
LUMSA via F. Parlatore 65, 90145, Palermo

Durata
4 mesi

Periodo
Ottobre 2019 - gennaio 2020

Orario
Venerdì dalle ore 15.30 alle ore 18.30
Sabato dalle ore 9.30 alle ore 12.30

 

Come iscriversi: 

Data di scadenza: 30 settembre 2019

Modalità di presentazione della domanda
La domanda di iscrizione, corredata dai documenti richiesti, dovrà essere inviata al seguente indirizzo di posta elettronica: perfezionamento@lumsa.it oppure masterschool.lumsa@pec.it.
Le domande che perverranno per posta elettronica non certificata saranno ritenute valide solo se si riceverà conferma di ricezione dalla Segreteria LUMSA Master School.

Documenti da allegare alla domanda:

  • Domanda di iscrizione
  • Copia di un documento valido di riconoscimento e del codice fiscale.
  • Autocertificazione del titolo universitario conseguito debitamente sottoscritta oppure del relativo certificato con l’indicazione del voto di laurea. Se in possesso di titolo di studio conseguito all'estero è necessario allegare alla domanda di iscrizione il titolo finale in originale (o copia conforme), la sua traduzione in lingua italiana e la Dichiarazione di valore o l’attestazione rilasciata da centri ENIC-NARIC. L’iscrizione resta subordinata alla valutazione della idoneità del titolo da parte degli organi accademici.
  • Titoli rilasciati da istituti universitari di studi ecclesiastici con sede in Italia approvati dalla Santa Sede: gli studenti in possesso di questi titoli dovranno allegare una copia degli stessi vidimata dalle competenti autorità ecclesiastiche. I candidati dovranno produrre l’originale al momento dell’effettiva iscrizione.
  •  Copia della ricevuta del pagamento della quota da versare all’atto dell’iscrizione (rimborsabile esclusivamente in caso di mancata attivazione/non ammissione al master) da versare mediante bonifico bancario a favore di:
    LUMSA - UBI Banca S.p.A.
    Codice IBAN IT 57 B 03111 03226 000000005620
    (nella causale specificare nome e cognome e il titolo del Master). Le tasse di iscrizione restano al di fuori del campo di applicazione IVA, pertanto, non potrà essere rilasciata alcuna fattura.
  • Stampa della ricevuta della Registrazione anagrafica (non occorre per i laureati LUMSA).
  • La propria foto in formato JPEG che abbia le seguenti caratteristiche: recente, con una larghezza di 35-40 mm, con un inquadramento in primo piano di viso e spalle, a fuoco e nitida; di alta qualità, su sfondo chiaro e a tinta unita, max 5 MB.

In caso di eventuale rinuncia non si ha diritto alla restituzione delle rate pagate. La rinuncia non esonera dal pagamento dell’intero ammontare della quota di iscrizione.

Informazioni
Informazioni didattiche:

Avv. Paolo Grillo: tel. 331.9330007; paologrillo1979@gmail.com

Informazioni amministrative
Segreteria LUMSA Master School

Sede: 
Palermo
Ufficio Destinatario ADV: 
contact@mangoadv.com
Borse di studio: 
2