Corso di Formazione in Responsabile delle questioni doganali - I edizione

Sede: 
Palermo
Durata: 
3 mesi
Inizio: 
Gennaio 2020
Costo: 
€ 916,00
Borse di studio:
1
Lingua: 
ITA
Contatti: 
  

Titolo corso
Responsabile delle questioni doganali
Responsible for Customs Matters

A.A. 2019-2020

Obiettivo del corso
Il Corso ha lo scopo di fornire specifiche competenze in materia doganale, formando soggetti esperti in grado di assistere aziende che operano scambi commerciali transfrontalieri. La formazione concerne la legislazione doganale e le attività connesse al settore. Il Corso intende inoltre promuovere la collaborazione e l’interfacciarsi delle diverse professionalità operanti nell’àmbito delle questioni doganali, consentendo ai partecipanti di acquisire le conoscenze specialistiche del diritto e della pratica doganale attraverso lo svolgimento di più moduli formativi teorico/pratici. Il completamento con profitto del percorso di formazione consente di soddisfare il criterio di cui all’articolo 39, lettera d) del Codice Doganale dell’Unione Reg. 952/2013 per i richiedenti l’Autorizzazione AEO per le semplificazioni doganali.

Requisiti di ammissione
Diploma di scuola secondaria di secondo grado o altro titolo di studio conseguito all’estero riconosciuto idoneo, oppure laurea triennale o laurea specialistica o laurea magistrale o laurea vecchio ordinamento o altro titolo di studio universitario conseguito all’estero riconosciuto idoneo. È prevista una selezione per colloquio con valutazione di curriculum vitae et studiorum.

Profilo professionale
Responsabile delle questioni doganali. Il corso rispetta i parametri minimi richiesti dalla Determinazione Direttoriale dell’Agenzia delle Dogane e dei Monopoli, Prot. 99766/RU del 25/10/18, al fine di dimostrare la qualifica professionale ai sensi dell’Art. 27 par 1 lett b) del Regolamento di esecuzione n. 2447/2015. Il completamento con profitto del percorso di formazione consente di soddisfare il criterio di cui all’articolo 39, lettera d) del Codice Doganale dell’Unione Reg. 952/2013 per i richiedenti l’Autorizzazione AEO per le semplificazioni doganali.

Destinatari
Le aziende autorizzate o che intendono richiedere l’autorizzazione AEO hanno l’obbligo di adeguarsi a quanto prescritto dall’art. 39, lett. d del CDU 952/2013 e dall’art. 27 del R.E. 2447/2015 e devono individuare al loro interno una o più figure che abbiano «completato con profitto una formazione riguardante la legislazione doganale, coerente e pertinente in rapporto al suo coinvolgimento in attività connesse al settore doganale». Il corso è rivolto, in particolare, a responsabili delle questioni doganali, soggetti che rivestono ruoli aziendali ad impatto doganale, capi settore import/export, responsabili sicurezza/supply chain, customs manager, responsabili fiscali e amministrativi; impiegati e apprendisti dell’area doganale; laureati che vogliono specializzarsi in area doganale.

Titolo rilasciato
Attestato di partecipazione al Corso di formazione in Responsabile delle questioni doganali. Il conseguimento è subordinato alla frequenza non inferiore all' 80% delle lezioni e al superamento delle verifiche intermedie e della prova finale).

Dipartimento
Giurisprudenza Palermo

Area di riferimento
Diritto

Direttore
Prof. Gabriele Carapezza Figlia
Dott. Danilo Manto

Comitato scientifico
Prof. Salvatore Sammartino, Università LUMSA
Dott. Marco Cedro, Università LUMSA
Dott. Giuseppe Puma, Università LUMSA
Dott. Marco Evola, Università LUMSA
Dott. Massimo De Gregorio, Presidente Confédération Internationale des Agents en Douane
Dott. Nino Salerno, Confindustria Sicilia
Dott.ssa Laura Carola Beretta, Confédération Internationale des Agents en Douane

Contenuti del corso
Normativa doganale generale e relativo impatto sui soggetti che intervengono nelle operazioni doganali. Origine, classifica e valore delle merci. Regimi e procedure doganali. Accertamento doganale e contenzioso. Gestione e analisi dei rischi in materia doganale. Sistemi informatici doganali. Iva negli scambi internazionali.

Struttura
Numero minimo di partecipanti: 21
Numero massimo di partecipanti: 50
Ore complessive di formazione così ripartite: 150
Lezioni frontali: 80
Verifiche intermedie: previste (elaborazione tesina): 20
Studio individuale: 50
Tesi Finale: prova scritta a risposta multipla e colloquio orale
Totale 150 ore
Modalità di erogazione della didattica: convenzionale
Lingua di erogazione della didattica: italiano

IUS/13 Normativa doganale generale e relativo impatto sui soggetti che intervengono nelle operazioni doganali: 1. Le fonti del diritto doganale e gli accordi internazionali; 2. Il Codice Doganale dell’Unione, con particolare analisi delle disposizioni in materia di: a) Obbligazione doganale; b) Sistema delle decisioni doganali; c) Garanzie; d) Rappresentanza doganale; 3. Operatore Economico Autorizzato (AEO): a) Norme e orientamenti unionali – b) Requisiti e benefici dell’autorizzazione – c) Connessioni con gli altri istituti doganali – d) Sicurezza dei luoghi e delle infrastrutture (AEOS-F) – e) Procedura di audit e iter autorizzativo – f) Mantenimento dei requisiti dell’autorizzazione: obbligo di automonitoraggio e notifica dei fatti aziendali;4. La normativa doganale nazionale. Ore 20.

IUS/12 Origine, classifica e valore delle merci. Regimi e procedure doganali (Classifica, origine e valore delle merci. – 2. Introduzione ed uscita delle merci dal territorio doganale della UE. – 3. Regimi doganali: a) procedure di importazione ed esportazione: regole e documenti; b) Regimi speciali – 4. Dual use e prodotti strategici: le restrizioni all’esportazione. – 5. Clausole internazionali di trasporto (Incoterms): identificazione ed uso), ore 15.

IUS/12 Accertamento doganale e contenzioso: controlli doganali e procedimento di accertamento; 2. Revisioni dell’accertamento; 3. Gli strumenti di deflazione del contenzioso; 4. Il contenzioso tributario e presso le altre giurisdizioni. Ore 15.

INF/01 Gestione e analisi dei rischi in materia doganale. Sistemi informatici doganali (Nozione di rischio doganale – 2.  Tipologie di rischio (aziendali e per l’amministrazione doganale) – 3. Valutazione del rischio – 4. Gestione e trattamento del rischio – 5. Sistemi e applicazioni informatiche doganali delle società, nonché sistemi informatici gestiti dagli Stati membri o dall’UE – 6. Conoscenza del sistema informativo dell’Agenzia delle Dogane e dei Monopoli AIDA (Automazione Integrata Dogane Accise) e delle relative funzionalità. – 7. Conoscenza dei servizi digitali disponibili sul Portale Nazionale (PUD – Portale Unico Dogane) e sul Portale dell’UE (TP – EU Trader Portal) – 8. Precauzioni per impedire l’accesso non autorizzato ai sistemi informatici doganali), ore 15.

IUS/12 Iva negli scambi internazionali: 1. Principi applicativi e trattamento delle operazioni rilevanti anche ai fini doganali (IVA all'importazione); 2. IVA negli scambi comunitari; 3. Imposte sulla produzione e sui consumi; 4. Principi applicativi e principali istituti. Ore 15.

Prova intermedia (elaborazione tesina)
Prova finale: prova scritta a risposta multipla e colloquio orale

Docenti universitari esperti in questioni doganali; avvocati specializzati; doganalisti, funzionari dell’Agenzia delle Dogane e dei Monopoli
Dott. Marco Cedro, Università LUMSA
Dott. Giuseppe Puma, Università LUMSA
Dott. Tommaso Musio, Agenzia delle dogane e dei monopoli, POER – Posizione organizzativa per lo svolgimento di incarico di elevata responsabilità, Bari
Dott. Alfonso Cento, Agenzia delle dogane e dei monopoli, POER – Posizione organizzativa per lo svolgimento di incarico di elevata responsabilità, Palermo
Dott. Roberto D’Arminio, Agenzia delle dogane e dei monopoli, direttore dell’ufficio delle dogane di Ancona e Porto Empedocle
Dott.ssa Claudia Crisafulli, doganalista presso Manto Shipping &Consulting srl
Ing. Filippo Aiello, Agenzia delle dogane e dei monopoli, responsabile Area Accise e vice capo verifiche e controlli, Palermo
Avv. Massimo Fabio, KPMG
Dott.ssa Pietra Abbate, Agenzia delle dogane e dei monopoli, responsabile Area verifiche e controlli, vice capo Dogana, Palermo

 

Sede
Sede LUMSA di Via Filippo Parlatore, 65 - 90145 Palermo

Durata
3 mesi

Periodo
Gennaio – aprile 2020

Orario
Venerdì dalle ore 15.00 alle ore 19.00
Sabato dalle ore 09.00 alle ore 13.00

 

Non previsto.

Costo: € 916,00 comprensivo dell’imposta di bollo virtuale di 16 € (rimborsabile esclusivamente in caso di mancata attivazione/non ammissione al Corso di formazione. L’imposta del bollo virtuale non sarà restituita).
Il pagamento è così ripartito:

  • All’atto dell’iscrizione: € 616,00 comprensivi dell’imposta di bollo virtuale di € 16 (rimborsabile esclusivamente in caso di mancata attivazione/non ammissione al Corso. L’imposta del bollo virtuale non sarà restituita);
  • Prima rata: € 300,00 entro 2 mesi dall’attivazione del Corso

La rateizzazione della quota di iscrizione è solo un’agevolazione concessa allo studente: pertanto, l’eventuale rinuncia non esonera dal pagamento dell’intero ammontare della quota.
L’iscrizione deve essere effettuata tramite bonifico bancario a:
LUMSA - UBI Banca S.p.A.
Codice IBAN IT 57 B 03111 03226 000000005620
(nella causale specificare il proprio nome e cognome e il titolo del corso).
La rata successiva dovrà essere pagata tramite bollettino MAV presso qualsiasi banca.
Il MAV sarà scaricabile dall’area riservata on-line dello studente. Le copie delle ricevute dei pagamenti effettuati devono essere inviate a: perfezionamento@lumsa.it

Borse di studio: 1 borsa di studio messa a disposizione dalla Manto Shipping & Consulting s.r.l., da conferirsi al corsista che ne abbia fatto richiesta al momento della selezione e che consegua la migliore valutazione all’esito del colloquio.

NB: essere in regola con il pagamento delle tasse è condizione indispensabile per essere ammessi all’esame finale.

 

Manto Shipping & Consulting s.r.l.

Data scadenza: 22 dicembre 2019

Modalità di presentazione della domanda
La domanda di iscrizione, corredata dai documenti richiesti, dovrà essere inviata al seguente indirizzo di posta elettronica: perfezionamento@lumsa.it oppure masterschool.lumsa@pec.it.
Le domande che perverranno per posta elettronica non certificata saranno ritenute valide solo se si riceverà conferma di ricezione dalla Segreteria LUMSA Master School.

Documenti da allegare alla domanda:

  • Domanda di iscrizione
  • Copia di un documento valido di riconoscimento e del codice fiscale.
  • Autocertificazione del titolo universitario conseguito debitamente sottoscritta oppure del relativo certificato con l’indicazione del voto di laurea. Se in possesso di titolo di studio conseguito all'estero è necessario allegare alla domanda di iscrizione il titolo finale in originale (o copia conforme), la sua traduzione in lingua italiana e la Dichiarazione di valore o l’attestazione rilasciata da centri ENIC-NARIC. L’iscrizione resta subordinata alla valutazione della idoneità del titolo da parte degli organi accademici.
  • Titoli rilasciati da istituti universitari di studi ecclesiastici con sede in Italia approvati dalla Santa Sede: gli studenti in possesso di questi titoli dovranno allegare una copia degli stessi vidimata dalle competenti autorità ecclesiastiche. I candidati dovranno produrre l’originale al momento dell’effettiva iscrizione.
  • Copia della ricevuta del pagamento della quota da versare all’atto dell’iscrizione (rimborsabile esclusivamente in caso di mancata attivazione/non ammissione al corso) da versare mediante bonifico bancario a favore di:
    LUMSA - UBI Banca S.p.A.
    Codice IBAN IT 57 B 03111 03226 000000005620
    (nella causale specificare nome e cognome e il titolo del corso). Le tasse di iscrizione restano al di fuori del campo di applicazione IVA, pertanto, non potrà essere rilasciata alcuna fattura.
  •  Stampa della ricevuta della Registrazione anagrafica (non occorre per i laureati LUMSA).
  • La propria foto in formato JPEG che abbia le seguenti caratteristiche: recente, con una larghezza di 35-40 mm, con un inquadramento in primo piano di viso e spalle, a fuoco e nitida; di alta qualità, su sfondo chiaro e a tinta unita, max 5 MB.

In caso di eventuale rinuncia non si ha diritto alla restituzione delle rate pagate. La rinuncia non esonera dal pagamento dell’intero ammontare della quota di iscrizione.

Informazioni
Informazioni didattiche:

Tutor: avv. Francesco La Fata – tel. 3298051966 mail francescolafata@live.com

Informazioni amministrative
Segreteria LUMSA Master School

Obiettivi e requisiti di ammissione: 

Titolo corso
Responsabile delle questioni doganali
Responsible for Customs Matters

A.A. 2019-2020

Obiettivo del corso
Il Corso ha lo scopo di fornire specifiche competenze in materia doganale, formando soggetti esperti in grado di assistere aziende che operano scambi commerciali transfrontalieri. La formazione concerne la legislazione doganale e le attività connesse al settore. Il Corso intende inoltre promuovere la collaborazione e l’interfacciarsi delle diverse professionalità operanti nell’àmbito delle questioni doganali, consentendo ai partecipanti di acquisire le conoscenze specialistiche del diritto e della pratica doganale attraverso lo svolgimento di più moduli formativi teorico/pratici. Il completamento con profitto del percorso di formazione consente di soddisfare il criterio di cui all’articolo 39, lettera d) del Codice Doganale dell’Unione Reg. 952/2013 per i richiedenti l’Autorizzazione AEO per le semplificazioni doganali.

Requisiti di ammissione
Diploma di scuola secondaria di secondo grado o altro titolo di studio conseguito all’estero riconosciuto idoneo, oppure laurea triennale o laurea specialistica o laurea magistrale o laurea vecchio ordinamento o altro titolo di studio universitario conseguito all’estero riconosciuto idoneo. È prevista una selezione per colloquio con valutazione di curriculum vitae et studiorum.

Profilo professionale
Responsabile delle questioni doganali. Il corso rispetta i parametri minimi richiesti dalla Determinazione Direttoriale dell’Agenzia delle Dogane e dei Monopoli, Prot. 99766/RU del 25/10/18, al fine di dimostrare la qualifica professionale ai sensi dell’Art. 27 par 1 lett b) del Regolamento di esecuzione n. 2447/2015. Il completamento con profitto del percorso di formazione consente di soddisfare il criterio di cui all’articolo 39, lettera d) del Codice Doganale dell’Unione Reg. 952/2013 per i richiedenti l’Autorizzazione AEO per le semplificazioni doganali.

Destinatari
Le aziende autorizzate o che intendono richiedere l’autorizzazione AEO hanno l’obbligo di adeguarsi a quanto prescritto dall’art. 39, lett. d del CDU 952/2013 e dall’art. 27 del R.E. 2447/2015 e devono individuare al loro interno una o più figure che abbiano «completato con profitto una formazione riguardante la legislazione doganale, coerente e pertinente in rapporto al suo coinvolgimento in attività connesse al settore doganale». Il corso è rivolto, in particolare, a responsabili delle questioni doganali, soggetti che rivestono ruoli aziendali ad impatto doganale, capi settore import/export, responsabili sicurezza/supply chain, customs manager, responsabili fiscali e amministrativi; impiegati e apprendisti dell’area doganale; laureati che vogliono specializzarsi in area doganale.

Titolo rilasciato
Attestato di partecipazione al Corso di formazione in Responsabile delle questioni doganali. Il conseguimento è subordinato alla frequenza non inferiore all' 80% delle lezioni e al superamento delle verifiche intermedie e della prova finale).

Contenuti e struttura: 

Dipartimento
Giurisprudenza Palermo

Area di riferimento
Diritto

Direttore
Prof. Gabriele Carapezza Figlia
Dott. Danilo Manto

Comitato scientifico
Prof. Salvatore Sammartino, Università LUMSA
Dott. Marco Cedro, Università LUMSA
Dott. Giuseppe Puma, Università LUMSA
Dott. Marco Evola, Università LUMSA
Dott. Massimo De Gregorio, Presidente Confédération Internationale des Agents en Douane
Dott. Nino Salerno, Confindustria Sicilia
Dott.ssa Laura Carola Beretta, Confédération Internationale des Agents en Douane

Contenuti del corso
Normativa doganale generale e relativo impatto sui soggetti che intervengono nelle operazioni doganali. Origine, classifica e valore delle merci. Regimi e procedure doganali. Accertamento doganale e contenzioso. Gestione e analisi dei rischi in materia doganale. Sistemi informatici doganali. Iva negli scambi internazionali.

Struttura
Numero minimo di partecipanti: 21
Numero massimo di partecipanti: 50
Ore complessive di formazione così ripartite: 150
Lezioni frontali: 80
Verifiche intermedie: previste (elaborazione tesina): 20
Studio individuale: 50
Tesi Finale: prova scritta a risposta multipla e colloquio orale
Totale 150 ore
Modalità di erogazione della didattica: convenzionale
Lingua di erogazione della didattica: italiano

Docenti: 

Docenti universitari esperti in questioni doganali; avvocati specializzati; doganalisti, funzionari dell’Agenzia delle Dogane e dei Monopoli
Dott. Marco Cedro, Università LUMSA
Dott. Giuseppe Puma, Università LUMSA
Dott. Tommaso Musio, Agenzia delle dogane e dei monopoli, POER – Posizione organizzativa per lo svolgimento di incarico di elevata responsabilità, Bari
Dott. Alfonso Cento, Agenzia delle dogane e dei monopoli, POER – Posizione organizzativa per lo svolgimento di incarico di elevata responsabilità, Palermo
Dott. Roberto D’Arminio, Agenzia delle dogane e dei monopoli, direttore dell’ufficio delle dogane di Ancona e Porto Empedocle
Dott.ssa Claudia Crisafulli, doganalista presso Manto Shipping &Consulting srl
Ing. Filippo Aiello, Agenzia delle dogane e dei monopoli, responsabile Area Accise e vice capo verifiche e controlli, Palermo
Avv. Massimo Fabio, KPMG
Dott.ssa Pietra Abbate, Agenzia delle dogane e dei monopoli, responsabile Area verifiche e controlli, vice capo Dogana, Palermo

 

Stage e Project Work: 

Non previsto.

Costi e borse di studio: 

Costo: € 916,00 comprensivo dell’imposta di bollo virtuale di 16 € (rimborsabile esclusivamente in caso di mancata attivazione/non ammissione al Corso di formazione. L’imposta del bollo virtuale non sarà restituita).
Il pagamento è così ripartito:

  • All’atto dell’iscrizione: € 616,00 comprensivi dell’imposta di bollo virtuale di € 16 (rimborsabile esclusivamente in caso di mancata attivazione/non ammissione al Corso. L’imposta del bollo virtuale non sarà restituita);
  • Prima rata: € 300,00 entro 2 mesi dall’attivazione del Corso

La rateizzazione della quota di iscrizione è solo un’agevolazione concessa allo studente: pertanto, l’eventuale rinuncia non esonera dal pagamento dell’intero ammontare della quota.
L’iscrizione deve essere effettuata tramite bonifico bancario a:
LUMSA - UBI Banca S.p.A.
Codice IBAN IT 57 B 03111 03226 000000005620
(nella causale specificare il proprio nome e cognome e il titolo del corso).
La rata successiva dovrà essere pagata tramite bollettino MAV presso qualsiasi banca.
Il MAV sarà scaricabile dall’area riservata on-line dello studente. Le copie delle ricevute dei pagamenti effettuati devono essere inviate a: perfezionamento@lumsa.it

Borse di studio: 1 borsa di studio messa a disposizione dalla Manto Shipping & Consulting s.r.l., da conferirsi al corsista che ne abbia fatto richiesta al momento della selezione e che consegua la migliore valutazione all’esito del colloquio.

NB: essere in regola con il pagamento delle tasse è condizione indispensabile per essere ammessi all’esame finale.

 

Partners: 

Manto Shipping & Consulting s.r.l.

Durata: 
3 mesi
Costo: 
€ 916,00
Lingua: 
ITA
Inizio: 
Gennaio 2020
Immagine: 
Ufficio destinatario: 
francescolafata@live.com
Programma: 

IUS/13 Normativa doganale generale e relativo impatto sui soggetti che intervengono nelle operazioni doganali: 1. Le fonti del diritto doganale e gli accordi internazionali; 2. Il Codice Doganale dell’Unione, con particolare analisi delle disposizioni in materia di: a) Obbligazione doganale; b) Sistema delle decisioni doganali; c) Garanzie; d) Rappresentanza doganale; 3. Operatore Economico Autorizzato (AEO): a) Norme e orientamenti unionali – b) Requisiti e benefici dell’autorizzazione – c) Connessioni con gli altri istituti doganali – d) Sicurezza dei luoghi e delle infrastrutture (AEOS-F) – e) Procedura di audit e iter autorizzativo – f) Mantenimento dei requisiti dell’autorizzazione: obbligo di automonitoraggio e notifica dei fatti aziendali;4. La normativa doganale nazionale. Ore 20.

IUS/12 Origine, classifica e valore delle merci. Regimi e procedure doganali (Classifica, origine e valore delle merci. – 2. Introduzione ed uscita delle merci dal territorio doganale della UE. – 3. Regimi doganali: a) procedure di importazione ed esportazione: regole e documenti; b) Regimi speciali – 4. Dual use e prodotti strategici: le restrizioni all’esportazione. – 5. Clausole internazionali di trasporto (Incoterms): identificazione ed uso), ore 15.

IUS/12 Accertamento doganale e contenzioso: controlli doganali e procedimento di accertamento; 2. Revisioni dell’accertamento; 3. Gli strumenti di deflazione del contenzioso; 4. Il contenzioso tributario e presso le altre giurisdizioni. Ore 15.

INF/01 Gestione e analisi dei rischi in materia doganale. Sistemi informatici doganali (Nozione di rischio doganale – 2.  Tipologie di rischio (aziendali e per l’amministrazione doganale) – 3. Valutazione del rischio – 4. Gestione e trattamento del rischio – 5. Sistemi e applicazioni informatiche doganali delle società, nonché sistemi informatici gestiti dagli Stati membri o dall’UE – 6. Conoscenza del sistema informativo dell’Agenzia delle Dogane e dei Monopoli AIDA (Automazione Integrata Dogane Accise) e delle relative funzionalità. – 7. Conoscenza dei servizi digitali disponibili sul Portale Nazionale (PUD – Portale Unico Dogane) e sul Portale dell’UE (TP – EU Trader Portal) – 8. Precauzioni per impedire l’accesso non autorizzato ai sistemi informatici doganali), ore 15.

IUS/12 Iva negli scambi internazionali: 1. Principi applicativi e trattamento delle operazioni rilevanti anche ai fini doganali (IVA all'importazione); 2. IVA negli scambi comunitari; 3. Imposte sulla produzione e sui consumi; 4. Principi applicativi e principali istituti. Ore 15.

Prova intermedia (elaborazione tesina)
Prova finale: prova scritta a risposta multipla e colloquio orale

Sede e orari: 

Sede
Sede LUMSA di Via Filippo Parlatore, 65 - 90145 Palermo

Durata
3 mesi

Periodo
Gennaio – aprile 2020

Orario
Venerdì dalle ore 15.00 alle ore 19.00
Sabato dalle ore 09.00 alle ore 13.00

 

Come iscriversi: 

Data scadenza: 22 dicembre 2019

Modalità di presentazione della domanda
La domanda di iscrizione, corredata dai documenti richiesti, dovrà essere inviata al seguente indirizzo di posta elettronica: perfezionamento@lumsa.it oppure masterschool.lumsa@pec.it.
Le domande che perverranno per posta elettronica non certificata saranno ritenute valide solo se si riceverà conferma di ricezione dalla Segreteria LUMSA Master School.

Documenti da allegare alla domanda:

  • Domanda di iscrizione
  • Copia di un documento valido di riconoscimento e del codice fiscale.
  • Autocertificazione del titolo universitario conseguito debitamente sottoscritta oppure del relativo certificato con l’indicazione del voto di laurea. Se in possesso di titolo di studio conseguito all'estero è necessario allegare alla domanda di iscrizione il titolo finale in originale (o copia conforme), la sua traduzione in lingua italiana e la Dichiarazione di valore o l’attestazione rilasciata da centri ENIC-NARIC. L’iscrizione resta subordinata alla valutazione della idoneità del titolo da parte degli organi accademici.
  • Titoli rilasciati da istituti universitari di studi ecclesiastici con sede in Italia approvati dalla Santa Sede: gli studenti in possesso di questi titoli dovranno allegare una copia degli stessi vidimata dalle competenti autorità ecclesiastiche. I candidati dovranno produrre l’originale al momento dell’effettiva iscrizione.
  • Copia della ricevuta del pagamento della quota da versare all’atto dell’iscrizione (rimborsabile esclusivamente in caso di mancata attivazione/non ammissione al corso) da versare mediante bonifico bancario a favore di:
    LUMSA - UBI Banca S.p.A.
    Codice IBAN IT 57 B 03111 03226 000000005620
    (nella causale specificare nome e cognome e il titolo del corso). Le tasse di iscrizione restano al di fuori del campo di applicazione IVA, pertanto, non potrà essere rilasciata alcuna fattura.
  •  Stampa della ricevuta della Registrazione anagrafica (non occorre per i laureati LUMSA).
  • La propria foto in formato JPEG che abbia le seguenti caratteristiche: recente, con una larghezza di 35-40 mm, con un inquadramento in primo piano di viso e spalle, a fuoco e nitida; di alta qualità, su sfondo chiaro e a tinta unita, max 5 MB.

In caso di eventuale rinuncia non si ha diritto alla restituzione delle rate pagate. La rinuncia non esonera dal pagamento dell’intero ammontare della quota di iscrizione.

Informazioni
Informazioni didattiche:

Tutor: avv. Francesco La Fata – tel. 3298051966 mail francescolafata@live.com

Informazioni amministrative
Segreteria LUMSA Master School

Sede: 
Palermo
Ufficio Destinatario ADV: 
contact@mangoadv.com
Borse di studio: 
1