Al via le qualifiche per educatori socio-pedagogici

Cominciano a Roma il 10 novembre alle 14 le lezioni in presenza del nuovo corso organizzato dalla LUMSA Master School per il conseguimento della Qualifica di Educatore professionale socio-pedagogico, una figura che opera nei servizi e nei presidi socio-educativi e socio-assistenziali, nei confronti di persone di ogni età, principalmente in ambito educativo e formativo, scolastico, socio-assistenziale (limitatamente agli aspetti socio-educativi), della genitorialità e della famiglia, culturale, giudiziario, ambientale, sportivo-motorio, dell’integrazione e della cooperazione internazionale.

Il calendario degli incontri a Roma è stato pubblicato nella pagina del corso.

Le iscrizioni sono ancora aperte, fino al 30 novembre, ma per poter frequentare le lezioni a Roma, occorre essere iscritti.

Al termine del percorso, i partecipanti otterranno la Qualifica di Educatore professionale socio-pedagogico, figura professionale riconosciuta ai sensi dell’art. 1, comma 597, della L. 205/2017, e conseguiranno 60 CFU (crediti formativi universitari) relative ai seguenti settori.

Il corso è aperto solo a coloro che, all’entrata in vigore della legge (1° gennaio 2018), erano in possesso di uno dei requisiti stabiliti dalla normativa (v. obiettivi e requisiti di ammissione nella pagina del corso).

Il corso prevede lezioni in presenza, moduli didattici a distanza, webinar e attività online.
Gli insegnamenti – 5 da 8 CFU ciascuno e 2 da 4 CFU – si svolgeranno per la parte in presenza nei fine settimana in modalità intensiva. La frequenza in aula non è

obbligatoria, ma fortemente consigliata. Il 70% dell’offerta didattica sarà erogata in modalità e-learning.

Il corso della LUMSA si distingue per la possibilità di personalizzare il percorso, offrendo ai partecipanti la possibilità di poter scegliere, nell’ambito delle discipline indicate dalla normativa, una disciplina a scelta tra Psicologia sociale e Psicologia dello sviluppo e dell’educazione, una disciplina a scelta tra Sociologia dei processi comunicativi e Metodologia della ricerca sociale.

Per chi ha già un titolo universitario, è previsto l’eventuale riconoscimento entro massimo di 24 CFU.

Si specifica che il titolo abilita a lavorare in tutti i settori, ma non al nido. Il lavoro educativo nei nidi è normato dal d.l. 65/2017 e dal DM 9 maggio, 378.  Gli educatori che lavorano nei servizi dell’infanzia possono conseguire la qualifica con i 60 CUF che però avrà validità soltanto al di fuori dei servizi per l’infanzia.  

Scheda del corso

Per informazioni
a.barba@lumsa.it

Pubblicato il 06/11/2018