Master in Diritto processuale amministrativo - IV edizione

Sede: 
Roma
Durata: 
12 mesi
Inizio: 
Gennaio 2020
Costo: 
€ 4.016,00
Lingua: 
ITA
Contatti: 
  

Titolo corso
Diritto processuale amministrativo
Administrative procedural law

A.A. 2019-2020
Obiettivo del Master
Il master ha lo scopo di preparare giovani competenti che potranno collocarsi all’interno di grandi aziende (pubbliche e privatizzate), pubbliche amministrazioni, studi specializzati in diritto amministrativo e/o che vorranno partecipare a concorsi per i quali sia necessaria una certa competenza in diritto amministrativo.

Requisiti di ammissione
Laurea magistrale oppure Laurea specialistica oppure Laurea ante DM 509/1999 (vecchio ordinamento) in materie giuridiche.
Profilo professionale
Fornire a giovani laureati una adeguata preparazione in tema di processo amministrativo utile per lo svolgimento di attività professionali all’interno di pubbliche amministrazioni, e di grande aziende (pubbliche e privatizzate) e/o in studi specializzati in diritto amministrativo.

Destinatari
Ai fini dell’iscrizione il Master richiede il possesso di laurea specialistica o magistrale (o laurea conseguita prima del DM 509/1999) in materie giuridiche. Il Master è pensato per le esigenze di formazione dei laureati in giurisprudenza, che abbiano una spiccata propensione per il settore pubblicistico ed interesse a lavorare all’interno delle pubbliche amministrazioni o presso grandi aziende (pubbliche e privatizzate) e in studi specializzati in diritto amministrativo.

Titolo rilasciato
Master universitario di secondo livello in Diritto processuale amministrativo. Il conseguimento è subordinato alla frequenza non inferiore all’80% delle lezioni complessive e al superamento delle verifiche intermedie e della prova finale. Il Master attribuisce 60 Crediti Formativi Universitari.

Dipartimento
Giurisprudenza, Economia, Politica e Lingue moderne

Area di riferimento
Diritto

Direttori
Prof. Avv. Angelo Rinella
Prof. Avv. Filippo Lubrano

Comitato di direzione
Pres. Roberto Chieppa
Prof. Avv. Filippo Lubrano
Prof. Avv. Paola Piras
Avv. Gabriella Palmieri
Prof. Avv. Angelo Rinella
Prof. Avv. Roberto Zannotti

Comitato scientifico
Avv. Massimo Colarizi
Avv. Ignazio Francesco Caramazza
Prof. Eduardo Gianfrancesco
Pres. Marco Lipari
Cons. Vincenzo Lopilato
Prof. Benedetta Lubrano
Avv. Enrico Lubrano
Prof. Iolanda Piccinini
Prof. Avv. Roberto Zannotti

Contenuti del Master
Il Master ha per oggetto le principali questioni soggette alla giurisdizione del Giudice amministrativo e concernerà le tematiche indicate nella programmazione sottostante. Particolare attenzione verrà rivolta alle tematiche concernenti il settore dei contratti pubblici, della edilizia e urbanistica, della sanità e delle materie di giurisdizione esclusiva.

Struttura
Il Master approfondirà le nozioni teoriche e le prassi relative al diritto amministrativo e processuale amministrativo, gli aspetti pratici collegati alla interpretazione e attuazione giurisprudenziale dei vari rami del diritto amministrativo, con particolare attenzione rivolta al settore dei contratti pubblici, della edilizia e urbanistica, della sanità e delle materie di giurisdizione esclusiva; verranno svolte lezioni frontali che saranno accompagnate da testimonianze di operatori del processo amministrativo; verranno svolte analisi giurisprudenziali ed esercitazioni pratiche finalizzate alla costruzione della professionalità di base necessaria per le attività professionali future.

  • Numero massimo di partecipanti: 50
  • Numero minimo di partecipanti: 14
  • Ore complessive di formazione 1500 così ripartite:
    - 250/300 ore di lezioni frontali in aula e lezioni pratiche in aula, convegni, conferenze, seminari e visite esterne,
    - 1.200/1.250 ore di studio individuale (divise tra studio teorico, redazione tesi, preparazione prova intermedia, partecipazione alle conferenze e preparazione per le stesse, stage)
  • Verifiche intermedie: sì
  • Esame finale: redazione e discussione di un elaborato da concordare con la direzione del Master
  • Tutto il materiale didattico verrà fornito via e-mail attraverso il sito www.siaaitalia.it.
  • Modalità di erogazione della didattica: la didattica verrà erogata con lezioni frontali e incontri di studio, anche convegnistici, su tematiche di attualità. E’ prevista la possibilità di partecipazione in collegamento audio/video (Formazione FAD). L’utilizzo del FAD come modalità di frequenza del Master deve ritenersi possibile per parte o per tutte le lezioni frontali del Master in favore degli iscritti che risultino residenti fuori Roma, mentre è soggetto ad una limitazione per coloro che sono residenti a Roma, in relazione ai quali l’utilizzo del FAD è concesso nel limite del 20% delle ore totali di lezione frontale (superate le quali si assume trattarsi di assenza).
  • Lingua della didattica: italiano (possono essere presenti alcuni incontri in lingua inglese)

IUS/10 – Diritto processuale amministrativo - parte generale, 47 ore, 15 CFU

IUS/10 - Diritto processuale amministrativo, processo contabile, 17 ore, 10 CFU

IUS/10 - La disciplina dei contratti pubblici - profili sostanziali e processuali, 78 ore, 10 CFU

IUS/10 - Diritto amministrativo e giurisdizione esclusiva del giudice amministrativo, 58 ore, 15 CFU

IUS/10 - Il governo del territorio: edilizia e urbanistica - ambiente, paesaggio, beni culturali, 26 ore, 6 CFU

Conferenze specialistiche e/o focus su tematiche di attualità, 20/40 ore, 4 CFU

Prova finale

Prof. Avv. Antonio Bartolini, Università di Perugia e assessore alle Riforme, all’Istruzione ed al Diritto allo studio della Regione Umbria.
Prof. Avv. Sandro Amorosino, Sapienza Università di Roma, avvocato cassazionista in Roma.
Avv. Filippo Arena, avvocato dello Stato, consigliere giuridico dell’AGCM.
Avv. Giuliano Berruti, partner dello studio NCTM studio legale associato, Università LUISS, autore di diversi articoli in diritto amministrativo.
Pres. Edoardo Bianchi, vice presidente ANCE, già presidente Associazione Costruttori Edili di Roma e Provincia, laureato in Giurisprudenza.
Andrea Birindelli, esperto in pianificazione e progettazione.
Avv. Alessandro Botto, avvocato amministrativista, partner studio Legance, già Consigliere di Stato, già componente dell’Autorità di vigilanza sui contratti pubblici.
Cons. Salvatore Cacace, Consigliere di Stato, autore di varie pubblicazioni in diritto amministrativo, docente in numerosi Corsi post lauream.
Prof. Avv. Chiara Cacciavillani, Università di Padova, avvocato amministrativista.
Avv. Alessandro Calegari, avvocato amministrativista, Università di Padova.
Avv. Arturo Cancrini, avvocato cassazionista, specializzato in diritto dei contratti pubblici e titolare dello studio Cancrini.
Cons. Roberto Caponigro, Consigliere di Stato, già consigliere TAR Lazio.
Cons. Paolo Carpentieri, capo Ufficio Legislativo del MiBAC, magistrato amministrativo.
Avv. Vittorio Cesaroni, avvocato dello Stato, già Consigliere giuridico del Ministero delle comunicazioni.
Pres. Roberto Chieppa, segretario generale Presidenza del Consiglio dei ministri, già segretario generale Antitrust, presidente di sezione del Consiglio di Stato fuori ruolo.
Prof. Avv. Fabio Cintioli, socio fondatore dello Studio Cintioli e Associati, già e capo del dipartimento di diritto amministrativo dello Studio Bonelli Erede Pappalardo, Università UNINT, già segretario generale dell’AGCM, già Consigliere di Stato.
Avv. Massimo Colarizi, avvocato cassazionista, specializzato in diritto amministrativo, socio fondatore della Società Italiana degli Avvocati Amministrativisti.
Pres. Claudio Contessa, presidente di sezione del Consiglio di Stato, già magistrato TAR, autore di numerosi saggi e pubblicazioni in particolare nelle materie del diritto amministrativo e comunitario.
Avv. Umberto Cossu, avvocato cassazionista, specializzato in diritto amministrativo.
Avv. Lorenzo D’Ascia, avvocato dello Stato, specializzato sui beni culturali.
Pres. Rosanna de Nictolis, presidente di sezione del Consiglio di Stato, componente della commissione di studio per la codificazione del diritto amministrativo militare, incarico di studio presso il Ministero Infrastrutture e Trasporti per il completamento della codificazione del diritto dei pubblici appalti e per il recepimento della nuova direttiva ricorsi in materia.
Cons. Stefano Fantini, Consigliere di Stato, già consigliere TAR, già magistrato ordinario e avvocato dello stato, dottore di ricerca in diritto pubblico e autore di svariate pubblicazioni di diritto amministrativo, Università di Perugia (docente a contratto).
Avv. Domenico Galli, Direzione affari legali e societari Trenitalia, già avvocato cassazionista specializzato in diritto amministrativo.
Avv. Antonio Galletti, presidente dell’Ordine degli Avvocati di Roma.
Avv. Maurizio Greco, avvocato dello Stato, consulente giuridico ENAC, componente Corte di Giustizia Federale Federcalcio.
Avv. Claudio Guccione, avvocato cassazionista, specializzato in diritto dei contratti pubblici e titolare dello Studio P & I.
Cons. Erica Guerri, Consigliere Corte dei Conti, sostituto procuratore Corte dei Conti sezione Abruzzo.
Avv. Marco La Greca, avvocato dello Stato, specializzato nel processo telematico.
Pres. Cesare Lamberti, già presidente TAR Umbria, autore di vari saggi e pubblicazioni in diritto amministrativo.
Pres. Marco Lipari, presidente di Sezione del Consiglio di Stato, autore di svariate pubblicazioni in materia di diritto amministrativo, già capo dell’Ufficio Legislativo del Ministero degli Affari Esteri, già segretario generale del Consiglio di Stato.
Avv. Antonio Lirosi, avvocato in Roma, socio dello studio legale Gianni Origoni Grippo Cappelli & Partners, relatore a numerosi corsi di specializzazione e convegni in materia di appalti di lavori, forniture e servizi.
Cons. Vincenzo Lopilato, Consigliere di Stato, autore di svariate pubblicazioni e docente in svariati corsi post lauream.
Avv. Enrico Lubrano, avvocato cassazionista, Link Campus University (docente a contratto), Università LUISS (docente a contratto); autore di varie pubblicazioni in materia di diritto amministrativo e di diritto dello sport.
Prof. Avv. Fabrizio Luciani, Università della Calabria, avvocato in Roma, Scuola di Specializzazione per le Professioni Legali, Università LUISS.
Avv. Federico Marini Balestra, avvocato cassazionista, counsel presso lo studio di Roma Bird & Bird, specializzato nel diritto antitrust.
Pres. Luigi Maruotti, presidente di Sezione del Consiglio di Stato.
Prof. Patrizia Marzaro, Università di Padova.
Avv. Maria Stefania Masini, avvocato cassazionista, con attività prevalente in diritto amministrativo.
Avv. Luigi Medugno, avvocato cassazionista, specializzato in diritto amministrativo e nella giustizia sportiva, socio fondatore della Società Italiana degli Avvocati Amministrativisti, già docente alla Scuola di specializzazione post laurea dell’Istituto Arturo Carlo Jemolo.
Prof. Avv. Giuseppe Morbidelli, Sapienza Università di Roma.
Avv. Andrea Napolitano, avvocato amministrativista, studioso del processo amministrativo telematico.
Avv. Gabriella Palmieri, avvocato generale dello Stato, già segretario generale dell’Avvocatura dello Stato, già capo di Gabinetto presso il MiBAC, autore di svariate pubblicazioni in diritto amministrativo, docente in vari corsi post lauream.
Cons. Marina Perrelli, consigliere TAR Campania, già presso il servizio giuridico AGCOM.
Arch. Maria Piccarreta, architetto, dirigente al MiBAC, docente a vari corsi e master post-lauream.
Cons. Savio Picone, consigliere TAR Piemonte.
Prof. Avv. Eugenio Picozza, avvocato cassazionista, Università “Tor Vergata”.
Cons. Ines Pisano, consigliere TAR Lazio, nominata dal Consiglio di presidenza della giustizia amministrativa come magistrato addetto al Servizio centrale per l’informatica e tecnologie della comunicazione della giustizia amministrativa.
Avv. Pierluigi Piselli, avvocato cassazionista, specializzato in diritto dei contratti pubblici e fondatore dello studio Piselli & Partners; membro della Consulta giuridica dell’ANCE; attualmente è consulente della Commissione parlamentare antimafia nell’ambito del XII Comitato Appalti.
Cons. Vito Poli, Consigliere di Stato
Prof. Avv. Aristide Police, Università “Tor Vergata”, vice direttore della rivista Diritto amministrativo, autore di svariate pubblicazioni in diritto amministrativo, partner dello studio legale Associato Clifford Chance.
Cons. Umberto Realfonzo, Consigliere di Stato, già consigliere TAR Lazio.
Cons. Giovanni Ricchiuto, consigliere TAR.
Avv. Vania Romano, avvocato in Roma, autore di pubblicazioni in materia di processo e responsabilità amministrativa, Scuola per le Professioni Legali dell’Università LUISS.
Avv. Clemente Pio Santacroce, avvocato amministrativista, Università di Padova.
Pres. Riccardo Savoia, presidente di sezione TAR Lazio.
Pres. Giuseppe Severini, presidente di Sezione Consiglio di Stato.
Cons. Hadrian Simonetti, Consigliere di Stato, docente in svariati corsi post lauream.
Prof. Avv. Paolo Stella Richter, Sapienza Università di Roma; avvocato cassazionista, specializzato in diritto amministrativo; presidente A.I.D.U.
Prof. Avv. Franco Gaetano Scoca, Sapienza Università di Roma; avvocato cassazionista, specializzato in diritto amministrativo.
Avv. Stefano Varone, avvocato dello Stato, Sapienza Università di Roma (Scuola di Specializzazione per le Professioni Legali e Master di diritto amministrativo), autore di svariate pubblicazione in Diritto amministrativo.

Sede
LUMSA, via Pompeo Magno, 22 -  00192 Roma
Possibilità di frequenza in video/conferenza (modalità FAD). L’utilizzo del FAD come modalità di frequenza del Master deve ritenersi possibile per parte o per tutte le lezioni frontali del Master in favore degli iscritti che risultino residenti fuori Roma, mentre è soggetto ad una limitazione per coloro che sono residenti a Roma, in relazione ai quali l’utilizzo del FAD è concesso nel limite del 20% delle ore totali di lezione frontale (superate le quali si assume trattarsi di assenza).

Durata
12 mesi

Periodo
Gennaio - dicembre 2020

Orario
venerdì ore 14.00 - 19.00
sabato ore 8.30 -12.30
(le conferenze specialistiche su temi di attualità saranno fissate con congruo anticipo anche in giornate differenti dal venerdì e sabato).

Stage
Sarà consentita agli iscritti la possibilità di effettuare uno stage curriculare di durata trimestrale presso un primario studio professionale o realtà aziendale italiana tra quelli convenzionati con il Master. Tra questi già convenzionati risultano:

  1. ACER – Associazione Costruttori Edili Romani
  2. AGCM – Autorità Garante per la Concorrenza e per il Mercato
  3. Avvocatura dello Stato
  4. Consip
  5. Gruppo Ferrovie dello Stato
  6. Studio legale Clifford Chance
  7. Studio legale Conte & Associati
  8. Studio legale Carbone Mancini Associati
  9. Studio legale Chiomenti
  10. Studio legale Legance
  11. Studio legale NCTM
  12. Studio legale Petullà & Associati
  13. Studio legale Piselli & Partners

Quota di iscrizione e modalità di pagamento
Costo: € 4.016,00 comprensiva dell’imposta di bollo virtuale di € 16.

Il pagamento è così ripartito:

  • All’atto dell’iscrizione: € 616,00 comprensiva dell’imposta di bollo virtuale (rimborsabile esclusivamente in caso di mancata attivazione/non ammissione al Master. L’imposta del bollo virtuale non sarà restituita)
  • I rata: € 1.300,00 entro 1 mese dall’attivazione del Master
  • II rata: € 1.100,00 entro 2 mesi dall’attivazione del Master
  • III rata: € 1.000,00 entro 4 mesi dall’attivazione del Master

Agevolazioni:
Per i laureati LUMSA e per gli iscritti all’Ordine degli Avvocati la quota di iscrizione è ridotta a € 3.016,00 comprensiva dell’imposta di bollo virtuale di € 16.

Il pagamento è così ripartito:    

  • All’atto dell’iscrizione: € 616,00 comprensiva dell’imposta di bollo virtuale (rimborsabili esclusivamente in caso di mancata attivazione/non ammissione al Master)   
  • I rata: € 1.300,00 entro 1 mese dall’attivazione del Master    
  • II rata: € 1.100,00 entro 2 mesi dall’attivazione del Master

La rateizzazione della quota di iscrizione è solo un’agevolazione concessa allo studente: pertanto, l’eventuale rinuncia non esonera dal pagamento dell’intero ammontare della quota.

Borse di studio: non previste.
Tutte le rate dovranno essere pagate tramite bollettino MAV presso qualsiasi banca. Il primo MAV, relativo alla rata da pagare contestualmente all’iscrizione, sarà generato automaticamente in fase di pre-immatricolazione on-line (la procedura d’iscrizione on-line è pubblicata nel Box Come iscriversi). I MAV relativi a prima, seconda e terza rata saranno scaricabili dall’area riservata on-line dello studente.

NB: essere in regola con il pagamento delle tasse è condizione indispensabile per essere ammessi all’esame finale.

Data scadenza: 15 gennaio 2020

Procedura d’iscrizione on-line

Registrazione dati anagrafici
Creare il proprio profilo personale su Mi@Lumsa cliccando, nel box di sinistra, su Registrazione. Al termine della procedura, il sistema produce una login e una password, che vanno conservate per le fasi successive.
Prima di iniziare la procedura di iscrizione, è necessario avere a disposizione:

  1. Fototessera per documenti, in formato digitale, da caricare direttamente on line, max 5 Mb, dimensioni 35x40 mm, che ritragga il viso su sfondo chiaro. Non sono ammesse: foto panoramiche, prese da lontano, di spalle o in cui non si veda interamente il viso. Non utilizzare foto in cui sono presenti altri soggetti;
  2. Scansione del documento valido di riconoscimento, debitamente firmato;
  3. Scansione del codice fiscale, debitamente firmato;
  4. Se in possesso di titolo di studio conseguito all'estero è necessario allegare il titolo finale in originale (o copia conforme), la sua traduzione in lingua italiana e la Dichiarazione di valore o l’attestazione rilasciata da centri ENIC-NARIC. L’iscrizione resta subordinata alla valutazione della idoneità del titolo da parte degli organi accademici.
  5. Se in possesso di titoli rilasciati da istituti universitari di studi ecclesiastici con sede in Italia approvati dalla Santa Sede è necessario allegare una copia fronte/retro degli stessi vidimata dalle competenti autorità ecclesiastiche. I candidati dovranno produrre l’originale al momento dell’effettiva iscrizione recandosi presso la Segreteria LUMSA Master School durante l’orario di ricevimento pubblicato sul sito.
  6. I cittadini di paesi dell’Unione Europea dovranno allegare copia Carta identità europea e/o del passaporto.
  7. I cittadini extraeuropei dovranno allegare copia del permesso di soggiorno oppure copia dell’appuntamento alla Questura per richiedere il permesso di soggiorno; copia del passaporto e del visto.
  8. Gli aventi diritto alla tariffa agevolata (iscritti all’Ordine degli avvocati e laureati LUMSA) dovranno allegare un’autocertificazione relativa all’appartenenza alle categorie indicate in questo punto.

NB: I documenti scansionati dovranno essere inseriti in formato.pdf.
Non sono ammessi altri formati né documenti fotografati

Iscrizione

  • Accedere a Mi@Lumsa con nome utente e password ottenuti al termine della registrazione on-line dei dati anagrafici;
  • Nel menu in alto a destra cliccare su Area Registrato -> Immatricolazione -> Immatricolazione ai corsi ad accesso libero e inserire tutte le informazioni e i documenti richiesti dalla procedura.

Al termine di questa procedura, alla conferma di tutti i dati inseriti, il sistema informatico elabora i seguenti documenti:

  1. Bollettino MAV relativo alla tassa da pagare contestualmente all’iscrizione
  2. Domanda di iscrizione

Per procedere all’effettiva iscrizione lo studente dovrà:
a) Effettuare il versamento della tassa da pagare contestualmente all’iscrizione tramite il MAV generato dalla procedura di iscrizione on-line;
b) Stampare la domanda di iscrizione, verificare i dati in essa riportati e firmarla in ogni sua parte;
c) Scansionare la domanda di iscrizione, la ricevuta di pagamento e gli eventuali allegati richiesti.
NB: I documenti scansionati dovranno essere inseriti in formato.pdf.
Non sono ammessi altri formati né documenti fotografati

d) Cliccare su Conferma o prosegui.

Il Tutor dovrà effettuare tutta la procedura, allegare oltre ai documenti sopra indicati anche una dichiarazione del Direttore del Master attestante la sua funzione di Tutor, non pagare il MAV di € 616,00 e contattare la Segreteria LUMSA Master school scrivendo alla mail perfezionamento@lumsa.it

I beneficiari di pagamenti effettuati da terzi a loro favore dovranno allegare un impegno di pagamento da parte dell’ente pagante e, successivamente, inviare alla mail perfezionamento@lumsa.it copia della contabile del/dei pagamento/i effettuato/i dall’ente indicando nome e cognome dell’allievo e titolo del master.
NB: la ricezione della copia dei pagamenti effettuati da enti alla  mail perfezionamento@lumsa.it è condizione indispensabile per essere ammessi all’esame finale.

e) Accedere a Mi@Lumsa, nel menu in alto a destra cliccare su Area Registrato -> Allegati carriera e inserire i documenti scansionati di cui sopra.

L’iscrizione è incompatibile con altre iscrizioni a Corsi di laurea, Master, Corsi di Perfezionamento, Scuole di specializzazione e Dottorati.

 

Informazioni

Giorgio de Faveri (Responsabile Amministrazione e Segreteria Corsi)
Tel 349-1530432 Tel 06-3202562 - 06 3223249 Fax 06-3214981
segreteria@siaaitalia.it - www.siaaitalia.it - info@siaaitalia.it

Avv. Benedetta Lubrano (per informazioni di carattere didattico – scientifico) benedetta.lubrano@studiolubrano.it

 

Informazioni amministrative
Segreteria LUMSA Master School

Obiettivi e requisiti di ammissione: 

Titolo corso
Diritto processuale amministrativo
Administrative procedural law

A.A. 2019-2020
Obiettivo del Master
Il master ha lo scopo di preparare giovani competenti che potranno collocarsi all’interno di grandi aziende (pubbliche e privatizzate), pubbliche amministrazioni, studi specializzati in diritto amministrativo e/o che vorranno partecipare a concorsi per i quali sia necessaria una certa competenza in diritto amministrativo.

Requisiti di ammissione
Laurea magistrale oppure Laurea specialistica oppure Laurea ante DM 509/1999 (vecchio ordinamento) in materie giuridiche.
Profilo professionale
Fornire a giovani laureati una adeguata preparazione in tema di processo amministrativo utile per lo svolgimento di attività professionali all’interno di pubbliche amministrazioni, e di grande aziende (pubbliche e privatizzate) e/o in studi specializzati in diritto amministrativo.

Destinatari
Ai fini dell’iscrizione il Master richiede il possesso di laurea specialistica o magistrale (o laurea conseguita prima del DM 509/1999) in materie giuridiche. Il Master è pensato per le esigenze di formazione dei laureati in giurisprudenza, che abbiano una spiccata propensione per il settore pubblicistico ed interesse a lavorare all’interno delle pubbliche amministrazioni o presso grandi aziende (pubbliche e privatizzate) e in studi specializzati in diritto amministrativo.

Titolo rilasciato
Master universitario di secondo livello in Diritto processuale amministrativo. Il conseguimento è subordinato alla frequenza non inferiore all’80% delle lezioni complessive e al superamento delle verifiche intermedie e della prova finale. Il Master attribuisce 60 Crediti Formativi Universitari.

Contenuti e struttura: 

Dipartimento
Giurisprudenza, Economia, Politica e Lingue moderne

Area di riferimento
Diritto

Direttori
Prof. Avv. Angelo Rinella
Prof. Avv. Filippo Lubrano

Comitato di direzione
Pres. Roberto Chieppa
Prof. Avv. Filippo Lubrano
Prof. Avv. Paola Piras
Avv. Gabriella Palmieri
Prof. Avv. Angelo Rinella
Prof. Avv. Roberto Zannotti

Comitato scientifico
Avv. Massimo Colarizi
Avv. Ignazio Francesco Caramazza
Prof. Eduardo Gianfrancesco
Pres. Marco Lipari
Cons. Vincenzo Lopilato
Prof. Benedetta Lubrano
Avv. Enrico Lubrano
Prof. Iolanda Piccinini
Prof. Avv. Roberto Zannotti

Contenuti del Master
Il Master ha per oggetto le principali questioni soggette alla giurisdizione del Giudice amministrativo e concernerà le tematiche indicate nella programmazione sottostante. Particolare attenzione verrà rivolta alle tematiche concernenti il settore dei contratti pubblici, della edilizia e urbanistica, della sanità e delle materie di giurisdizione esclusiva.

Struttura
Il Master approfondirà le nozioni teoriche e le prassi relative al diritto amministrativo e processuale amministrativo, gli aspetti pratici collegati alla interpretazione e attuazione giurisprudenziale dei vari rami del diritto amministrativo, con particolare attenzione rivolta al settore dei contratti pubblici, della edilizia e urbanistica, della sanità e delle materie di giurisdizione esclusiva; verranno svolte lezioni frontali che saranno accompagnate da testimonianze di operatori del processo amministrativo; verranno svolte analisi giurisprudenziali ed esercitazioni pratiche finalizzate alla costruzione della professionalità di base necessaria per le attività professionali future.

  • Numero massimo di partecipanti: 50
  • Numero minimo di partecipanti: 14
  • Ore complessive di formazione 1500 così ripartite:
    - 250/300 ore di lezioni frontali in aula e lezioni pratiche in aula, convegni, conferenze, seminari e visite esterne,
    - 1.200/1.250 ore di studio individuale (divise tra studio teorico, redazione tesi, preparazione prova intermedia, partecipazione alle conferenze e preparazione per le stesse, stage)
  • Verifiche intermedie: sì
  • Esame finale: redazione e discussione di un elaborato da concordare con la direzione del Master
  • Tutto il materiale didattico verrà fornito via e-mail attraverso il sito www.siaaitalia.it.
  • Modalità di erogazione della didattica: la didattica verrà erogata con lezioni frontali e incontri di studio, anche convegnistici, su tematiche di attualità. E’ prevista la possibilità di partecipazione in collegamento audio/video (Formazione FAD). L’utilizzo del FAD come modalità di frequenza del Master deve ritenersi possibile per parte o per tutte le lezioni frontali del Master in favore degli iscritti che risultino residenti fuori Roma, mentre è soggetto ad una limitazione per coloro che sono residenti a Roma, in relazione ai quali l’utilizzo del FAD è concesso nel limite del 20% delle ore totali di lezione frontale (superate le quali si assume trattarsi di assenza).
  • Lingua della didattica: italiano (possono essere presenti alcuni incontri in lingua inglese)
Docenti: 

Prof. Avv. Antonio Bartolini, Università di Perugia e assessore alle Riforme, all’Istruzione ed al Diritto allo studio della Regione Umbria.
Prof. Avv. Sandro Amorosino, Sapienza Università di Roma, avvocato cassazionista in Roma.
Avv. Filippo Arena, avvocato dello Stato, consigliere giuridico dell’AGCM.
Avv. Giuliano Berruti, partner dello studio NCTM studio legale associato, Università LUISS, autore di diversi articoli in diritto amministrativo.
Pres. Edoardo Bianchi, vice presidente ANCE, già presidente Associazione Costruttori Edili di Roma e Provincia, laureato in Giurisprudenza.
Andrea Birindelli, esperto in pianificazione e progettazione.
Avv. Alessandro Botto, avvocato amministrativista, partner studio Legance, già Consigliere di Stato, già componente dell’Autorità di vigilanza sui contratti pubblici.
Cons. Salvatore Cacace, Consigliere di Stato, autore di varie pubblicazioni in diritto amministrativo, docente in numerosi Corsi post lauream.
Prof. Avv. Chiara Cacciavillani, Università di Padova, avvocato amministrativista.
Avv. Alessandro Calegari, avvocato amministrativista, Università di Padova.
Avv. Arturo Cancrini, avvocato cassazionista, specializzato in diritto dei contratti pubblici e titolare dello studio Cancrini.
Cons. Roberto Caponigro, Consigliere di Stato, già consigliere TAR Lazio.
Cons. Paolo Carpentieri, capo Ufficio Legislativo del MiBAC, magistrato amministrativo.
Avv. Vittorio Cesaroni, avvocato dello Stato, già Consigliere giuridico del Ministero delle comunicazioni.
Pres. Roberto Chieppa, segretario generale Presidenza del Consiglio dei ministri, già segretario generale Antitrust, presidente di sezione del Consiglio di Stato fuori ruolo.
Prof. Avv. Fabio Cintioli, socio fondatore dello Studio Cintioli e Associati, già e capo del dipartimento di diritto amministrativo dello Studio Bonelli Erede Pappalardo, Università UNINT, già segretario generale dell’AGCM, già Consigliere di Stato.
Avv. Massimo Colarizi, avvocato cassazionista, specializzato in diritto amministrativo, socio fondatore della Società Italiana degli Avvocati Amministrativisti.
Pres. Claudio Contessa, presidente di sezione del Consiglio di Stato, già magistrato TAR, autore di numerosi saggi e pubblicazioni in particolare nelle materie del diritto amministrativo e comunitario.
Avv. Umberto Cossu, avvocato cassazionista, specializzato in diritto amministrativo.
Avv. Lorenzo D’Ascia, avvocato dello Stato, specializzato sui beni culturali.
Pres. Rosanna de Nictolis, presidente di sezione del Consiglio di Stato, componente della commissione di studio per la codificazione del diritto amministrativo militare, incarico di studio presso il Ministero Infrastrutture e Trasporti per il completamento della codificazione del diritto dei pubblici appalti e per il recepimento della nuova direttiva ricorsi in materia.
Cons. Stefano Fantini, Consigliere di Stato, già consigliere TAR, già magistrato ordinario e avvocato dello stato, dottore di ricerca in diritto pubblico e autore di svariate pubblicazioni di diritto amministrativo, Università di Perugia (docente a contratto).
Avv. Domenico Galli, Direzione affari legali e societari Trenitalia, già avvocato cassazionista specializzato in diritto amministrativo.
Avv. Antonio Galletti, presidente dell’Ordine degli Avvocati di Roma.
Avv. Maurizio Greco, avvocato dello Stato, consulente giuridico ENAC, componente Corte di Giustizia Federale Federcalcio.
Avv. Claudio Guccione, avvocato cassazionista, specializzato in diritto dei contratti pubblici e titolare dello Studio P & I.
Cons. Erica Guerri, Consigliere Corte dei Conti, sostituto procuratore Corte dei Conti sezione Abruzzo.
Avv. Marco La Greca, avvocato dello Stato, specializzato nel processo telematico.
Pres. Cesare Lamberti, già presidente TAR Umbria, autore di vari saggi e pubblicazioni in diritto amministrativo.
Pres. Marco Lipari, presidente di Sezione del Consiglio di Stato, autore di svariate pubblicazioni in materia di diritto amministrativo, già capo dell’Ufficio Legislativo del Ministero degli Affari Esteri, già segretario generale del Consiglio di Stato.
Avv. Antonio Lirosi, avvocato in Roma, socio dello studio legale Gianni Origoni Grippo Cappelli & Partners, relatore a numerosi corsi di specializzazione e convegni in materia di appalti di lavori, forniture e servizi.
Cons. Vincenzo Lopilato, Consigliere di Stato, autore di svariate pubblicazioni e docente in svariati corsi post lauream.
Avv. Enrico Lubrano, avvocato cassazionista, Link Campus University (docente a contratto), Università LUISS (docente a contratto); autore di varie pubblicazioni in materia di diritto amministrativo e di diritto dello sport.
Prof. Avv. Fabrizio Luciani, Università della Calabria, avvocato in Roma, Scuola di Specializzazione per le Professioni Legali, Università LUISS.
Avv. Federico Marini Balestra, avvocato cassazionista, counsel presso lo studio di Roma Bird & Bird, specializzato nel diritto antitrust.
Pres. Luigi Maruotti, presidente di Sezione del Consiglio di Stato.
Prof. Patrizia Marzaro, Università di Padova.
Avv. Maria Stefania Masini, avvocato cassazionista, con attività prevalente in diritto amministrativo.
Avv. Luigi Medugno, avvocato cassazionista, specializzato in diritto amministrativo e nella giustizia sportiva, socio fondatore della Società Italiana degli Avvocati Amministrativisti, già docente alla Scuola di specializzazione post laurea dell’Istituto Arturo Carlo Jemolo.
Prof. Avv. Giuseppe Morbidelli, Sapienza Università di Roma.
Avv. Andrea Napolitano, avvocato amministrativista, studioso del processo amministrativo telematico.
Avv. Gabriella Palmieri, avvocato generale dello Stato, già segretario generale dell’Avvocatura dello Stato, già capo di Gabinetto presso il MiBAC, autore di svariate pubblicazioni in diritto amministrativo, docente in vari corsi post lauream.
Cons. Marina Perrelli, consigliere TAR Campania, già presso il servizio giuridico AGCOM.
Arch. Maria Piccarreta, architetto, dirigente al MiBAC, docente a vari corsi e master post-lauream.
Cons. Savio Picone, consigliere TAR Piemonte.
Prof. Avv. Eugenio Picozza, avvocato cassazionista, Università “Tor Vergata”.
Cons. Ines Pisano, consigliere TAR Lazio, nominata dal Consiglio di presidenza della giustizia amministrativa come magistrato addetto al Servizio centrale per l’informatica e tecnologie della comunicazione della giustizia amministrativa.
Avv. Pierluigi Piselli, avvocato cassazionista, specializzato in diritto dei contratti pubblici e fondatore dello studio Piselli & Partners; membro della Consulta giuridica dell’ANCE; attualmente è consulente della Commissione parlamentare antimafia nell’ambito del XII Comitato Appalti.
Cons. Vito Poli, Consigliere di Stato
Prof. Avv. Aristide Police, Università “Tor Vergata”, vice direttore della rivista Diritto amministrativo, autore di svariate pubblicazioni in diritto amministrativo, partner dello studio legale Associato Clifford Chance.
Cons. Umberto Realfonzo, Consigliere di Stato, già consigliere TAR Lazio.
Cons. Giovanni Ricchiuto, consigliere TAR.
Avv. Vania Romano, avvocato in Roma, autore di pubblicazioni in materia di processo e responsabilità amministrativa, Scuola per le Professioni Legali dell’Università LUISS.
Avv. Clemente Pio Santacroce, avvocato amministrativista, Università di Padova.
Pres. Riccardo Savoia, presidente di sezione TAR Lazio.
Pres. Giuseppe Severini, presidente di Sezione Consiglio di Stato.
Cons. Hadrian Simonetti, Consigliere di Stato, docente in svariati corsi post lauream.
Prof. Avv. Paolo Stella Richter, Sapienza Università di Roma; avvocato cassazionista, specializzato in diritto amministrativo; presidente A.I.D.U.
Prof. Avv. Franco Gaetano Scoca, Sapienza Università di Roma; avvocato cassazionista, specializzato in diritto amministrativo.
Avv. Stefano Varone, avvocato dello Stato, Sapienza Università di Roma (Scuola di Specializzazione per le Professioni Legali e Master di diritto amministrativo), autore di svariate pubblicazione in Diritto amministrativo.

Stage e Project Work: 

Stage
Sarà consentita agli iscritti la possibilità di effettuare uno stage curriculare di durata trimestrale presso un primario studio professionale o realtà aziendale italiana tra quelli convenzionati con il Master. Tra questi già convenzionati risultano:

  1. ACER – Associazione Costruttori Edili Romani
  2. AGCM – Autorità Garante per la Concorrenza e per il Mercato
  3. Avvocatura dello Stato
  4. Consip
  5. Gruppo Ferrovie dello Stato
  6. Studio legale Clifford Chance
  7. Studio legale Conte & Associati
  8. Studio legale Carbone Mancini Associati
  9. Studio legale Chiomenti
  10. Studio legale Legance
  11. Studio legale NCTM
  12. Studio legale Petullà & Associati
  13. Studio legale Piselli & Partners
Costi e borse di studio: 

Quota di iscrizione e modalità di pagamento
Costo: € 4.016,00 comprensiva dell’imposta di bollo virtuale di € 16.

Il pagamento è così ripartito:

  • All’atto dell’iscrizione: € 616,00 comprensiva dell’imposta di bollo virtuale (rimborsabile esclusivamente in caso di mancata attivazione/non ammissione al Master. L’imposta del bollo virtuale non sarà restituita)
  • I rata: € 1.300,00 entro 1 mese dall’attivazione del Master
  • II rata: € 1.100,00 entro 2 mesi dall’attivazione del Master
  • III rata: € 1.000,00 entro 4 mesi dall’attivazione del Master

Agevolazioni:
Per i laureati LUMSA e per gli iscritti all’Ordine degli Avvocati la quota di iscrizione è ridotta a € 3.016,00 comprensiva dell’imposta di bollo virtuale di € 16.

Il pagamento è così ripartito:    

  • All’atto dell’iscrizione: € 616,00 comprensiva dell’imposta di bollo virtuale (rimborsabili esclusivamente in caso di mancata attivazione/non ammissione al Master)   
  • I rata: € 1.300,00 entro 1 mese dall’attivazione del Master    
  • II rata: € 1.100,00 entro 2 mesi dall’attivazione del Master

La rateizzazione della quota di iscrizione è solo un’agevolazione concessa allo studente: pertanto, l’eventuale rinuncia non esonera dal pagamento dell’intero ammontare della quota.

Borse di studio: non previste.
Tutte le rate dovranno essere pagate tramite bollettino MAV presso qualsiasi banca. Il primo MAV, relativo alla rata da pagare contestualmente all’iscrizione, sarà generato automaticamente in fase di pre-immatricolazione on-line (la procedura d’iscrizione on-line è pubblicata nel Box Come iscriversi). I MAV relativi a prima, seconda e terza rata saranno scaricabili dall’area riservata on-line dello studente.

NB: essere in regola con il pagamento delle tasse è condizione indispensabile per essere ammessi all’esame finale.

Durata: 
12 mesi
Costo: 
€ 4.016,00
Lingua: 
ITA
Inizio: 
Gennaio 2020
Immagine: 
Ufficio destinatario: 
segreteria@siaaitalia.it
Ufficio destinatario 2 (facoltativo): 
benedetta.lubrano@studiolubrano.it
Programma: 

IUS/10 – Diritto processuale amministrativo - parte generale, 47 ore, 15 CFU

IUS/10 - Diritto processuale amministrativo, processo contabile, 17 ore, 10 CFU

IUS/10 - La disciplina dei contratti pubblici - profili sostanziali e processuali, 78 ore, 10 CFU

IUS/10 - Diritto amministrativo e giurisdizione esclusiva del giudice amministrativo, 58 ore, 15 CFU

IUS/10 - Il governo del territorio: edilizia e urbanistica - ambiente, paesaggio, beni culturali, 26 ore, 6 CFU

Conferenze specialistiche e/o focus su tematiche di attualità, 20/40 ore, 4 CFU

Prova finale

Sede e orari: 

Sede
LUMSA, via Pompeo Magno, 22 -  00192 Roma
Possibilità di frequenza in video/conferenza (modalità FAD). L’utilizzo del FAD come modalità di frequenza del Master deve ritenersi possibile per parte o per tutte le lezioni frontali del Master in favore degli iscritti che risultino residenti fuori Roma, mentre è soggetto ad una limitazione per coloro che sono residenti a Roma, in relazione ai quali l’utilizzo del FAD è concesso nel limite del 20% delle ore totali di lezione frontale (superate le quali si assume trattarsi di assenza).

Durata
12 mesi

Periodo
Gennaio - dicembre 2020

Orario
venerdì ore 14.00 - 19.00
sabato ore 8.30 -12.30
(le conferenze specialistiche su temi di attualità saranno fissate con congruo anticipo anche in giornate differenti dal venerdì e sabato).

Come iscriversi: 

Data scadenza: 15 gennaio 2020

Procedura d’iscrizione on-line

Registrazione dati anagrafici
Creare il proprio profilo personale su Mi@Lumsa cliccando, nel box di sinistra, su Registrazione. Al termine della procedura, il sistema produce una login e una password, che vanno conservate per le fasi successive.
Prima di iniziare la procedura di iscrizione, è necessario avere a disposizione:

  1. Fototessera per documenti, in formato digitale, da caricare direttamente on line, max 5 Mb, dimensioni 35x40 mm, che ritragga il viso su sfondo chiaro. Non sono ammesse: foto panoramiche, prese da lontano, di spalle o in cui non si veda interamente il viso. Non utilizzare foto in cui sono presenti altri soggetti;
  2. Scansione del documento valido di riconoscimento, debitamente firmato;
  3. Scansione del codice fiscale, debitamente firmato;
  4. Se in possesso di titolo di studio conseguito all'estero è necessario allegare il titolo finale in originale (o copia conforme), la sua traduzione in lingua italiana e la Dichiarazione di valore o l’attestazione rilasciata da centri ENIC-NARIC. L’iscrizione resta subordinata alla valutazione della idoneità del titolo da parte degli organi accademici.
  5. Se in possesso di titoli rilasciati da istituti universitari di studi ecclesiastici con sede in Italia approvati dalla Santa Sede è necessario allegare una copia fronte/retro degli stessi vidimata dalle competenti autorità ecclesiastiche. I candidati dovranno produrre l’originale al momento dell’effettiva iscrizione recandosi presso la Segreteria LUMSA Master School durante l’orario di ricevimento pubblicato sul sito.
  6. I cittadini di paesi dell’Unione Europea dovranno allegare copia Carta identità europea e/o del passaporto.
  7. I cittadini extraeuropei dovranno allegare copia del permesso di soggiorno oppure copia dell’appuntamento alla Questura per richiedere il permesso di soggiorno; copia del passaporto e del visto.
  8. Gli aventi diritto alla tariffa agevolata (iscritti all’Ordine degli avvocati e laureati LUMSA) dovranno allegare un’autocertificazione relativa all’appartenenza alle categorie indicate in questo punto.

NB: I documenti scansionati dovranno essere inseriti in formato.pdf.
Non sono ammessi altri formati né documenti fotografati

Iscrizione

  • Accedere a Mi@Lumsa con nome utente e password ottenuti al termine della registrazione on-line dei dati anagrafici;
  • Nel menu in alto a destra cliccare su Area Registrato -> Immatricolazione -> Immatricolazione ai corsi ad accesso libero e inserire tutte le informazioni e i documenti richiesti dalla procedura.

Al termine di questa procedura, alla conferma di tutti i dati inseriti, il sistema informatico elabora i seguenti documenti:

  1. Bollettino MAV relativo alla tassa da pagare contestualmente all’iscrizione
  2. Domanda di iscrizione

Per procedere all’effettiva iscrizione lo studente dovrà:
a) Effettuare il versamento della tassa da pagare contestualmente all’iscrizione tramite il MAV generato dalla procedura di iscrizione on-line;
b) Stampare la domanda di iscrizione, verificare i dati in essa riportati e firmarla in ogni sua parte;
c) Scansionare la domanda di iscrizione, la ricevuta di pagamento e gli eventuali allegati richiesti.
NB: I documenti scansionati dovranno essere inseriti in formato.pdf.
Non sono ammessi altri formati né documenti fotografati

d) Cliccare su Conferma o prosegui.

Il Tutor dovrà effettuare tutta la procedura, allegare oltre ai documenti sopra indicati anche una dichiarazione del Direttore del Master attestante la sua funzione di Tutor, non pagare il MAV di € 616,00 e contattare la Segreteria LUMSA Master school scrivendo alla mail perfezionamento@lumsa.it

I beneficiari di pagamenti effettuati da terzi a loro favore dovranno allegare un impegno di pagamento da parte dell’ente pagante e, successivamente, inviare alla mail perfezionamento@lumsa.it copia della contabile del/dei pagamento/i effettuato/i dall’ente indicando nome e cognome dell’allievo e titolo del master.
NB: la ricezione della copia dei pagamenti effettuati da enti alla  mail perfezionamento@lumsa.it è condizione indispensabile per essere ammessi all’esame finale.

e) Accedere a Mi@Lumsa, nel menu in alto a destra cliccare su Area Registrato -> Allegati carriera e inserire i documenti scansionati di cui sopra.

L’iscrizione è incompatibile con altre iscrizioni a Corsi di laurea, Master, Corsi di Perfezionamento, Scuole di specializzazione e Dottorati.

 

Informazioni

Giorgio de Faveri (Responsabile Amministrazione e Segreteria Corsi)
Tel 349-1530432 Tel 06-3202562 - 06 3223249 Fax 06-3214981
segreteria@siaaitalia.it - www.siaaitalia.it - info@siaaitalia.it

Avv. Benedetta Lubrano (per informazioni di carattere didattico – scientifico) benedetta.lubrano@studiolubrano.it

 

Informazioni amministrative
Segreteria LUMSA Master School

Sede: 
Roma
Ufficio Destinatario ADV: 
contact@mangoadv.com