Master in E.M.C.P. – Emergency Management of Civil Protection

Sede: 
Roma
Durata: 
10 mesi
Inizio: 
13/03/2021 – 10/04/2021
Costo: 
€ 4.016,00
Borse di studio:
4
Lingua: 
ITA
Contatti: 
  

Titolo corso
E.M.C.P. - Emergency Management of Civil Protection
Esperto della progettazione e gestione di crisi e emergenze

A.A. 2020-2021

Obiettivo del corso
Il Master E.M.C.P. è finalizzato alla formazione e all’aggiornamento nell’'Emergency Management. Un’innovativa proposta formativa di tipo multidisciplinare che si propone di sviluppare conoscenze e competenze teoriche e pratiche fondamentali per la corretta progettazione della gestione di crisi e di emergenze. Le Amministrazioni e le strutture nazionali, europee ed internazionali di protezione civile hanno il compito di assicurare la sicurezza dei cittadini e garantire loro i servizi minimi essenziali che contribuiscono ad elevare la qualità della vita e ad accrescere la resilienza sistemica territoriale. Tutto questo non può che passare attraverso una rivisitazione delle governance istituzionali, aziendali e sociali che devono necessariamente essere sempre di più, strategiche (di medio e lungo periodo) ed integrate, grazie alle azioni strategiche e sinergiche di nuove professionalità, tra le quali si accredita a livello internazionale l’Emergency Manager, dotata di un network ormai riconosciuto in tutti i Continenti, grazie all’incessante e meritoria azione sociale di chi è fautore  dello sviluppo di competenze e conoscenze teoriche oltre che di abilità pratiche manageriali per la gestione delle crisi e delle situazioni complesse. Il Master in E.M.C.P. assume come obiettivi formativi specifici il complesso di conoscenze teoriche e metodologiche aziendali, con i necessari supporti conoscitivi integrativi e strumentali di natura economica, giuridica, matematico statistica, finalizzati a fornire le conoscenze per operare con adeguata capacità nelle funzioni direzionali e di coordinamento anche in situazioni di crisi. In particolare, le indicate conoscenze si riflettono nel percorso formativo di tipo multidisciplinare necessario per la progettazione, pianificazione e coordinamento di situazioni complesse, connesse ai processi decisionali nelle organizzazioni, alle problematiche amministrative e giuridiche, alle strategie e alle responsabilità sociali delle organizzazioni, alle analisi di mercato, al management degli enti e pubbliche amministrazioni e alla gestione dei team e delle risorse umane. L’insieme combinato di tali conoscenze, unitamente alle modalità attive con cui si prevede di svolgere l’attività didattica e le verifiche dell’apprendimento, risultano funzionali per favorire le necessarie capacità di conoscenza e comprensione della realtà manageriali con cui l'E.M.C.P. dovrà misurarsi utilizzando autonomia di giudizio e capacità di apprendimento dell’evoluzione dell'Emergency Management nel contesto di riferimento, esprimendosi con appropriate abilità comunicative. Il primario compito degli Emergency Manager nelle attività di pianificazione e gestione delle crisi, è proprio quello di coinvolgere i “primi attori”, quali “direttamente interessati alle sorti dell’organizzazione (pubblica o privata)”, proprio allo stesso modo in cui lo sono gli azionisti di un'azienda, in quanto anche loro e sicuramente per primi, sostengono i rischi derivanti dalle scelte aziendali. La gestione di tali attività potrebbe essere meglio rappresentata giuridicamente come “una partecipazione che è espressione di una gestione socialmente responsabile”. Il Master in E.M.C.P. fornisce competenze di livello avanzato nelle seguenti aree: ambiente e territorio, socio economia e sicurezza sociale. Coerentemente con gli obiettivi formativi il Master si propone di preparare gli studenti ad un ingresso qualificato nel mondo del lavoro per ricoprire ruoli manageriali e/o imprenditoriali, nell’ambito di imprese e istituzioni, pubbliche e private. Il Master in E.M.C.P. vuole infatti favorire l’acquisizione delle conoscenze specifiche inerenti le dinamiche interne alle strutture pubbliche e/o private, oltre a voler sviluppare l’attitudine nell'individuare e interpretare le relazioni con il mondo esterno (sociale, economico ed istituzionale). Il Master è stato studiato in modo tale da essere dinamico ed attento ai nuovi scenari che vanno delineandosi a livello internazionale con un approccio operativo e pratico, attraverso esercitazioni che possono coinvolgere direttamente organizzazioni di livello locale, territoriale, nazionale ed europeo. Per quanto riguarda l’organizzazione dell’offerta didattica il Master si basa su un approccio interdisciplinare, accanto alle lezioni frontali, sono previsti corsi Formativi a Distanza ed approfondimenti integrativi, elaborati da esperti dei vari settori. Per raggiungere gli obiettivi formativi indicati tra le attività didattiche caratterizzanti sono altresì presenti insegnamenti specialistici.

Requisiti di ammissione
Laurea magistrale oppure Laurea specialistica oppure Laurea ante DM 509/1999 (vecchio ordinamento) o altro titolo di studio universitario conseguito all’estero riconosciuto idoneo.

Profilo professionale
L’esperto della progettazione di crisi e di emergenze, fonda le sue basi nella pianificazione strategica e integrata territoriale finalizzata alla gestione manageriale delle emergenze, coordina lo staff dell’Emergency Management della struttura (pubblica e/o privata) e opera in stretta sinergia con il decisore, per il coordinamento istituzionale e/o aziendale (pubblico e/o privato), utilizzando skill manageriali e innovazioni tecnologiche tali da facilitare le seguenti attività:

  • Progettazione e gestione dell’Emergency Management della struttura;
  • Progettazione e gestione integrata delle emergenze;
  • Progettazione della comunicazione istituzionale;
  • Coordinamento delle funzioni amministrative e gestionali dei servizi istituzionali e aziendali, a partire dallo staff dell’Emergency Management conciliando sia la parte amministrativa sia quella tecnico-scientifica di istituzioni, aziende, associazioni e agenzie umanitarie;
  • Consulenza manageriale per lo studio, ricerca, progettazione, realizzazione e sviluppo organizzativo, tecnico-scientifico del Prevention Management e/o dell’Emergency Management sul territorio nazionale ed internazionale.

Destinatari
Il Corso multidisciplinare è destinato indistintamente ai Laureati in qualsiasi disciplina (Ingegneria, Medicina, Architettura, Geologia, Scienze e Matematica, Fisica, Economia, Giurisprudenza, Scienze politiche, Scienze manageriali, Scienze della comunicazione, Scienze della prevenzione e della sicurezza … ecc.), nonché a tutti i Professionisti e agli Operatori dei settori: protezione civile, sanità, ambiente, sicurezza, difesa, socioeconomia, delle operazioni umanitarie, in quelle dell’euro-progettazione e delle relazioni internazionali.

Titolo rilasciato
Master universitario di secondo livello in E.M.C.P. - Emergency Management of Civil Protection Esperto della progettazione e gestione di crisi ed emergenze. Il conseguimento è subordinato alla frequenza non inferiore all’80% delle lezioni complessive e al superamento delle verifiche intermedie e della prova finale. Il Master attribuisce 60 CFU.

Dipartimento
Giurisprudenza, Economia, Politica e Lingue moderne

Area di riferimento
Scientifico > Interdisciplinare gruppo scientifico

Direttori
Prof. Filippo Giordano
Dott. Giuseppe Coduto

Vicedirettore
Ing. Giulio Marcucci

Comitato Scientifico
Prof. Filippo Giordano
Prof. Vincenzo Caretti
Dott. Giuseppe Coduto
Ing. Giulio Marcucci
Ing. Enrico Colaiacovo
Avv. Sergio Contessa

Contenuti del Corso

Emergency Management Governance
Emergency management
Prevention and disaster management
National civil protection system
European civil protection system
Prevention in hydraulic and hydrogeological risk
Prevention in seismic and volcanic risk
Environmental risk governance
Military governance

Emergency Management Strategy
Communication
Communication management in crisis situations
Urgent technical assistance - firefighters
Integrated rescue
Cyber risks of the modern era
Geographic Information System
Neural sciences and strategic actions
National emergency management
International emergency management
Lectio Magistralis - Anthropic Risks

Emergency Management for System Resilience
National, continental and international system resiliences
From the augustus method to the CP/PC /Process Cycle/Cycle Process)
Public management
Strategic management
Project management
Management and planning
Risk and Crisis Management for Business Continuity
Individual and team motivations
Team psychology in emergency management
Emotional collaborative force
National and European constitution
European project planning and formulation
Strategic and integrated governance

Moduli FAD
Socio-economic development principles for p.i.t. - knowledge economy - national and european cohesion policies - territorial marketing - new economy and ict - economic programming models - history of european civil protection - european emergencies - national and international emergencies - types of risks - conflict conference conflictic conference in decision making process - ecology and development - aspects of law and environmental legislation - technologies for the environment - reach and european agency - analysis of ecological systems - environmental monitoring - environmental physics - climatology - mobility and transportation - assets and mobility

Thematic deepenings
Time management - project team leader - community and european union law - monetary markets - principles of analysis - economic social development -risk management - crisis management - business continuity - natural, anthropical risks and the modern era - risk, crisis and crisis operational intervention strategies - civil protection planning - instruments and methods for safety management - health aid and helicopter - alpine aid, speleological and avalanche research - sea rescue - research in the risk - risk of residence - natural research - risk anthropical and modern risks - theory of catastrophes - emergency planning - process cycle in civil protection - sustainable development and agenda 21 - waste and the environment - innovative management systems for sustainable development - energy and environment - protection and environment - via evaluations and v.a.s. - environmental damage - regulatory notes for waste management and site clearings - environmental criminal protection

StrutturaNumero minimo di partecipanti: 18
Numero massimo di partecipanti: 30
Ore complessive di formazione così ripartite:
Lezioni teoriche e pratiche: 350 ore
Moduli FAD: 150 ore
Approfondimenti tematici: 125 ore
Stage/Project work: 400 ore
Esercitazioni: 75 ore
Verifiche intermedie e tesi finale: 200 ore
Studio individuale, autoformazione assistita da Tutor, gruppi di ricerca, consulenza e supervisione, etc.: 200 ore
Totale 1.500 ore
Modalità di erogazione della didattica: mista (alcune ore saranno erogate in FAD – Formazione A Distanza)
Lingua di erogazione della didattica: italiano

Lezioni teoriche e pratiche

Modulo I
ICAR/20 – Emergency Management Governance - 100 ore, 5 CFU

Modulo II
M-PSI/01 – Emergency Management Strategy - 100 ore, 5 CFU

Modulo III
ING-IND/35 – Emergency Management for System Resilience, 150 ore, 9 CFU

Moduli FAD
Gli iscritti al Master in EMCP, avranno accesso alla piattaforma informatica dedicata e attraverso le indicazioni all’interno del sito www.edimas.net potranno accedere ai contenuti didattici tecnico scientifici, lezioni registrate e materiale e link sia per gli approfondimenti tematici sia per lo studio individuale.

M-PS/01 – Interdisciplinary subjects for Emergency management, 150 ore, 8 CFU
M-PS/01 - Thematic deepenings, 125 ore, 6 CFU

Stage/Project work, 400 ore, 20 CFU
Esercitazioni, 75 ore, 2 CFU
Verifiche intermedie e tesi finale, 200 ore, 5 CFU

Dott. Giuseppe Coduto, Funzionario esperto - Presidenza del Consiglio dei Ministri – Dipartimento della Protezione Civile – socio co-fondatore del Centro Studi E.Di.Ma.S.

Ing. Giulio Marcucci, consulente tecnico e Prevention Manager – Presidente del Centro Studi E.Di.Ma.S.

Dott. Giovanni De Siervo, Dirigente della Presidenza del Consiglio dei Ministri – Dipartimento della Protezione Civile

Prof. Enrico Miccadei, docente Università Gabriele D’Annunzio, Chieti

Dott. Francesco Leone, geologo e Funzionario esperto Presidenza del Consiglio dei Ministri – Dipartimento della Protezione Civile

Dott. Lorenzo Di Benedetto, geologo - consulente e membro del Consiglio Nazionale dei Geologi

Dott. Paolo Marsan, consulente – già Dirigente della Presidenza del Consiglio dei Ministri – Dipartimento della Protezione Civile

Avv. Mattia Moscardini, consulente giuridico penalista – Studio legale Giovene in Roma

Avv. Sergio Contessa, avvocato e Funzionario esperto Ufficio legislativo della Presidenza del Consiglio dei Ministri

Ing. Fabrizio Colcerasa, consulente – già Vice Capo Dipartimento della Presidenza del Consiglio dei Ministri – Dipartimento della Protezione Civile ex Direttore generale Ufficio delle Emergenze - Corpo Nazionale dei Vigili del Fuoco

Prof. Massimo Antonelli, docente Università Cattolica del Sacro Cuore

Prof. Fabio Graziosi, docente Università degli Studi dell’Aquila

Prof. Fabio Garzia, docente Sapienza Università di Roma

Prof. Roberto Mugavero, docente Università di San Marino R.S.M.

Dott. Raoul Chiesa, consulente informatico e Presidente della società Security Brokers

Dott. Vincent Parisi, Funzionario esperto in Emergency Management - FEMA – USA gov

Dott. Pierluigi Cara, Funzionario esperto in G.I.S. - Presidenza del Consiglio dei Ministri – Dipartimento della Protezione Civile

Dott. Ernesto Consiglio, Direttore Innovazione e Ricerca, Overit S.p.A.

Prof. Massimo Buscema, Presidente del Centro Studi intelligenze artificiali Semeion, Docente di Matematica presso l’Università del Colorado - U.S.A.

Ing. Luigi D’Angelo, Direttore generale della Presidenza del Consiglio dei Ministri – Dipartimento della Protezione Civile

Dott. Agostino Miozzo, Direttore generale della Presidenza del Consiglio dei Ministri – Dipartimento della Protezione Civile e già Capo della Protezione Civile europea

Dott. Massimo Conte, consulente per le strategie relazionali sul web ed esperto dei processi formativi sulla complessità)

Dott. Gabriele Ponzoni, geologo e consulente – membro del Consiglio Nazionale dei Geologi e Segretario Generale della Federazione Europea dei Geologi

Avv. Alberto Gambescia, Amministratore Delegato di Studiare e Sviluppo – MEF

Ing. Gianrocco Franco, consulente tecnico e docente di Sistemi complessi presso l’Università degli Studi di Roma "Tor Vergata"

Ing. Enrico Colaiacovo, Direttore generale dell’Istituto Poligrafico e Zecca dello Stato – già Direttore tecnico del gruppo BI-SOFT e Amministratore delegato Itaco

Dott. Luigi Di Marco, consulente manageriale – Past President di Federmanagement e più volte Presidente della A.I.D.P. Associazione Italiana Direttori del Personale

Dott.ssa Paola Volpe, psicoterapeuta e biologa

Prof. Alfonso Celotto, docente Sapienza Università di Roma

Dott. Vanni Resta, consulente in Euro-progettazione – Presidente della Fondazione Manlio Resta

Gen. B. (ris) Sergio Testini, Segretario Generale del Consiglio Permanente delle Associazioni d’Arma

Ing. Nazzareno Santilli, tecnico esperto Ministero dell'Ambiente e della tutela del Territorio e del Mare

Dott.ssa Geo. Alessia Filippone, funzionario tecnico presso Ministero della transizione ecologica

Ing. Giuseppe Mininni, consulente

Prof.ssa Anna Zuccaro, UniUdine

Dott. Claudio Barchesi, esperto scientifico del Ministero degli Affari Esteri e della Cooperazione internazionale

Dott. Michele Giuliani, AD Casa del Sollievo della Sofferenza

Dott. Andrea Atzori, CUAMM Medici con l'Africa

Ing. Raffaello Fico, titolare Ufficio Speciale per la Ricostruzione del Cratere

Ing. Salvatore Provenzano, titolare Ufficio Speciale per la Ricostruzione de L'Aquila

Dott. Filippo Abramo, Presidente di Federmanagement

Dott. Igor Vitale, psicologo

Prof. Filippo Giordano, Università LUMSA

Sede
LUMSA, Via Pompeo Magno 22 Roma
Vista l'attuale situazione sanitaria nazionale, le lezioni frontali potranno essere seguite anche a distanza in modalità sincrona e asincrona.

Durata
10 mesi

Periodo
Marzo 2021 - dicembre 2021
Inizio: 13/03/2021 – 10/04/2021

Gli studenti che si iscriveranno entro la seconda scadenza dovranno contattare il Tutor per avere informazioni sul recupero delle ore di lezione svolte master@edimas.net

Orario
Formula week end nei giorni di sabato e domenica:
Orari delle lezioni:
Mattina dalle ore 9.00 alle 13.00
Pomeriggio dalle ore 14.00 alle ore 18.00

Calendario delle lezioni - edizione a.a. 2020-2021

È previsto il tirocinio di 200 ore da potersi effettuare presso strutture pubbliche e private convenzionate con il Centro Studi E.Di.Ma.S. sul territorio nazionale, europeo o internazionale.

Costo: € 4.016,00 comprensivo dell’imposta di bollo virtuale di 16 € (rimborsabile esclusivamente in caso di mancata attivazione/non ammissione al Master. L’imposta del bollo virtuale non sarà restituita).

Il pagamento è così ripartito:

  • Prima rata da versare all’atto dell’iscrizione: € 616,00 comprensivi dell’imposta di bollo virtuale di € 16 (rimborsabile esclusivamente in caso di mancata attivazione/non ammissione al Master. L’imposta del bollo virtuale non sarà restituita).
  • Seconda rata: € 1.200,00 entro 1 mese dall’attivazione del Master
  • Terza rata: € 1.200,00 entro 2 mesi dall’attivazione del Master
  • Quarta rata: € 1.000,00 entro 4 mesi dall’attivazione del Master

La rateizzazione della quota di iscrizione è solo un’agevolazione concessa allo studente: pertanto, l’eventuale rinuncia non esonera dal pagamento dell’intero ammontare della quota.

Il pagamento della rata da versare all’atto dell’iscrizione dovrà essere effettuato tramite bonifico bancario a favore di:
LUMSA - Intesa Sanpaolo
Codice IBAN IT 43 S 03069 05238 100000001983

(nella causale specificare il proprio nome e cognome e il titolo del master/corso).
In caso di eventuale rinuncia non si ha diritto alla restituzione della rata pagata.

Le rate successive alla prima rata potranno essere pagate con carta di credito o tramite MAV scaricabile dall’area personale dello studente, a cui si accede attraverso il portale Mi@Lumsa (https://servizi.lumsa.it).

Le copie delle ricevute dei pagamenti effettuati devono essere inviate a: certificazionimaster@lumsa.it

NB: essere in regola con il pagamento delle tasse è condizione indispensabile per essere ammessi all’esame finale.

Agevolazioni:
Si applica uno sconto di € 300 sull’ultima rata della quota d’iscrizione di € 4.016,00 per i dipendenti di Roma Capitale, i relativi coniugi e i figli.

Borse di studio INPS
Il master è accreditato presso INPS per 4 borse di studio, a copertura totale, per la partecipazione dei dipendenti pubblici. La presentazione del master è prevista il 4 marzo 2021 alle ore 11 presso la Sala a vetri della sede LUMSA di via Porta Castello, 44.
Bando di concorso INPS

E.Di.Ma.S.
Federmanagement
Consiglio Nazionale dei Geologi e Federazione Europea dei Geologi
I.A.E.M. International Association of Emergency Management
Presidenza del Consiglio dei Ministri – Ufficio Speciale per la Ricostruzione dell’Aquila – Ufficio Speciale per la Ricostruzione del Cratere - Università degli Studi dell’Aquila
A.N.P.E.M. Associazione Italiana Prevention and Emergency Management

Data scadenza: 7 novembre 2020 (prorogata al 24 marzo 2021)
Selezione dei partecipanti al master

Registrazione anagrafica
Per accedere ai servizi che la LUMSA mette a disposizione dei suoi studenti è obbligatoria la registrazione dei propri dati anagrafici:
Mi@Lumsa (https://servizi.lumsa.it)Registrazione. Al termine della procedura vengono rilasciate login e password per accedere al profilo personale. Senza tale registrazione non sarà possibile formalizzare l'iscrizione.

Modalità di presentazione della domanda
La domanda di iscrizione, corredata dai documenti richiesti, dovrà essere inviata al seguente indirizzo di posta elettronica: certificazionimaster@lumsa.it

Documenti da allegare alla domanda:

  • domanda di iscrizione debitamente compilata e firmata di proprio pugno
  • Copia di un documento valido di riconoscimento e del codice fiscale.
  • Per cittadini di paesi dell’Unione Europea: copia Carta identità europea e/o del passaporto.
  • Per cittadini extraeuropei copia del permesso di soggiorno oppure copia dell’appuntamento alla Questura per richiedere il permesso di soggiorno; copia del passaporto e del visto.
  • Autocertificazione del titolo universitario conseguito debitamente sottoscritta oppure del relativo certificato con l’indicazione del voto di laurea. Se in possesso di titolo di studio conseguito all'estero è necessario allegare alla domanda di iscrizione il titolo finale in originale (o copia conforme), la sua traduzione in lingua italiana e la Dichiarazione di valore o l’attestazione rilasciata da centri ENIC-NARIC. L’iscrizione resta subordinata alla valutazione della idoneità del titolo da parte degli organi accademici.
  • Titoli rilasciati da istituti universitari di studi ecclesiastici con sede in Italia approvati dalla Santa Sede: gli studenti in possesso di questi titoli dovranno allegare una copia degli stessi vidimata dalle competenti autorità ecclesiastiche e debitamente legalizzata dalla Prefettura di Roma (Ufficio Bollo). I candidati dovranno produrre l’originale al momento dell’effettiva iscrizione.
  • Fruitori di tariffa agevolata: autocertificazione relativa all’appartenenza alle categorie indicate nella pagina web del corso.
  • Copia della ricevuta del pagamento della quota da versare all’atto dell’iscrizione (rimborsabile esclusivamente in caso di mancata attivazione/non ammissione al master) da versare mediante bonifico bancario a favore di
    LUMSA - Intesa Sanpaolo
    Codice IBAN IT 43 S 03069 05238 100000001983 
    (nella causale specificare nome e cognome e il titolo del Master). Le tasse di iscrizione restano al di fuori del campo di applicazione IVA, pertanto, non potrà essere rilasciata alcuna fattura.
  • La propria foto in formato JPEG che abbia le seguenti caratteristiche: recente, con una larghezza di 35-40 mm, con un inquadramento in primo piano di viso e spalle, a fuoco e nitida; di alta qualità, su sfondo chiaro e a tinta unita, max 5 MB.

In caso di eventuale rinuncia non si ha diritto alla restituzione delle rate pagate. La rinuncia non esonera dal pagamento dell’intero ammontare della quota di iscrizione.

Incompatibilità
L’iscrizione è incompatibile con altre iscrizioni a Corsi di laurea, Master, Corsi di Perfezionamento, Scuole di specializzazione e Dottorati.

 

Informazioni

Segreteria master di E.Di.Ma.S.: master@edimas.net
Sig.ra Patrizia Ferrazzo – cellulare 392 3562333

Informazioni amministrative
Segreteria LUMSA Master School

Obiettivi e requisiti di ammissione: 

Titolo corso
E.M.C.P. - Emergency Management of Civil Protection
Esperto della progettazione e gestione di crisi e emergenze

A.A. 2020-2021

Obiettivo del corso
Il Master E.M.C.P. è finalizzato alla formazione e all’aggiornamento nell’'Emergency Management. Un’innovativa proposta formativa di tipo multidisciplinare che si propone di sviluppare conoscenze e competenze teoriche e pratiche fondamentali per la corretta progettazione della gestione di crisi e di emergenze. Le Amministrazioni e le strutture nazionali, europee ed internazionali di protezione civile hanno il compito di assicurare la sicurezza dei cittadini e garantire loro i servizi minimi essenziali che contribuiscono ad elevare la qualità della vita e ad accrescere la resilienza sistemica territoriale. Tutto questo non può che passare attraverso una rivisitazione delle governance istituzionali, aziendali e sociali che devono necessariamente essere sempre di più, strategiche (di medio e lungo periodo) ed integrate, grazie alle azioni strategiche e sinergiche di nuove professionalità, tra le quali si accredita a livello internazionale l’Emergency Manager, dotata di un network ormai riconosciuto in tutti i Continenti, grazie all’incessante e meritoria azione sociale di chi è fautore  dello sviluppo di competenze e conoscenze teoriche oltre che di abilità pratiche manageriali per la gestione delle crisi e delle situazioni complesse. Il Master in E.M.C.P. assume come obiettivi formativi specifici il complesso di conoscenze teoriche e metodologiche aziendali, con i necessari supporti conoscitivi integrativi e strumentali di natura economica, giuridica, matematico statistica, finalizzati a fornire le conoscenze per operare con adeguata capacità nelle funzioni direzionali e di coordinamento anche in situazioni di crisi. In particolare, le indicate conoscenze si riflettono nel percorso formativo di tipo multidisciplinare necessario per la progettazione, pianificazione e coordinamento di situazioni complesse, connesse ai processi decisionali nelle organizzazioni, alle problematiche amministrative e giuridiche, alle strategie e alle responsabilità sociali delle organizzazioni, alle analisi di mercato, al management degli enti e pubbliche amministrazioni e alla gestione dei team e delle risorse umane. L’insieme combinato di tali conoscenze, unitamente alle modalità attive con cui si prevede di svolgere l’attività didattica e le verifiche dell’apprendimento, risultano funzionali per favorire le necessarie capacità di conoscenza e comprensione della realtà manageriali con cui l'E.M.C.P. dovrà misurarsi utilizzando autonomia di giudizio e capacità di apprendimento dell’evoluzione dell'Emergency Management nel contesto di riferimento, esprimendosi con appropriate abilità comunicative. Il primario compito degli Emergency Manager nelle attività di pianificazione e gestione delle crisi, è proprio quello di coinvolgere i “primi attori”, quali “direttamente interessati alle sorti dell’organizzazione (pubblica o privata)”, proprio allo stesso modo in cui lo sono gli azionisti di un'azienda, in quanto anche loro e sicuramente per primi, sostengono i rischi derivanti dalle scelte aziendali. La gestione di tali attività potrebbe essere meglio rappresentata giuridicamente come “una partecipazione che è espressione di una gestione socialmente responsabile”. Il Master in E.M.C.P. fornisce competenze di livello avanzato nelle seguenti aree: ambiente e territorio, socio economia e sicurezza sociale. Coerentemente con gli obiettivi formativi il Master si propone di preparare gli studenti ad un ingresso qualificato nel mondo del lavoro per ricoprire ruoli manageriali e/o imprenditoriali, nell’ambito di imprese e istituzioni, pubbliche e private. Il Master in E.M.C.P. vuole infatti favorire l’acquisizione delle conoscenze specifiche inerenti le dinamiche interne alle strutture pubbliche e/o private, oltre a voler sviluppare l’attitudine nell'individuare e interpretare le relazioni con il mondo esterno (sociale, economico ed istituzionale). Il Master è stato studiato in modo tale da essere dinamico ed attento ai nuovi scenari che vanno delineandosi a livello internazionale con un approccio operativo e pratico, attraverso esercitazioni che possono coinvolgere direttamente organizzazioni di livello locale, territoriale, nazionale ed europeo. Per quanto riguarda l’organizzazione dell’offerta didattica il Master si basa su un approccio interdisciplinare, accanto alle lezioni frontali, sono previsti corsi Formativi a Distanza ed approfondimenti integrativi, elaborati da esperti dei vari settori. Per raggiungere gli obiettivi formativi indicati tra le attività didattiche caratterizzanti sono altresì presenti insegnamenti specialistici.

Requisiti di ammissione
Laurea magistrale oppure Laurea specialistica oppure Laurea ante DM 509/1999 (vecchio ordinamento) o altro titolo di studio universitario conseguito all’estero riconosciuto idoneo.

Profilo professionale
L’esperto della progettazione di crisi e di emergenze, fonda le sue basi nella pianificazione strategica e integrata territoriale finalizzata alla gestione manageriale delle emergenze, coordina lo staff dell’Emergency Management della struttura (pubblica e/o privata) e opera in stretta sinergia con il decisore, per il coordinamento istituzionale e/o aziendale (pubblico e/o privato), utilizzando skill manageriali e innovazioni tecnologiche tali da facilitare le seguenti attività:

  • Progettazione e gestione dell’Emergency Management della struttura;
  • Progettazione e gestione integrata delle emergenze;
  • Progettazione della comunicazione istituzionale;
  • Coordinamento delle funzioni amministrative e gestionali dei servizi istituzionali e aziendali, a partire dallo staff dell’Emergency Management conciliando sia la parte amministrativa sia quella tecnico-scientifica di istituzioni, aziende, associazioni e agenzie umanitarie;
  • Consulenza manageriale per lo studio, ricerca, progettazione, realizzazione e sviluppo organizzativo, tecnico-scientifico del Prevention Management e/o dell’Emergency Management sul territorio nazionale ed internazionale.

Destinatari
Il Corso multidisciplinare è destinato indistintamente ai Laureati in qualsiasi disciplina (Ingegneria, Medicina, Architettura, Geologia, Scienze e Matematica, Fisica, Economia, Giurisprudenza, Scienze politiche, Scienze manageriali, Scienze della comunicazione, Scienze della prevenzione e della sicurezza … ecc.), nonché a tutti i Professionisti e agli Operatori dei settori: protezione civile, sanità, ambiente, sicurezza, difesa, socioeconomia, delle operazioni umanitarie, in quelle dell’euro-progettazione e delle relazioni internazionali.

Titolo rilasciato
Master universitario di secondo livello in E.M.C.P. - Emergency Management of Civil Protection Esperto della progettazione e gestione di crisi ed emergenze. Il conseguimento è subordinato alla frequenza non inferiore all’80% delle lezioni complessive e al superamento delle verifiche intermedie e della prova finale. Il Master attribuisce 60 CFU.

Contenuti e struttura: 

Dipartimento
Giurisprudenza, Economia, Politica e Lingue moderne

Area di riferimento
Scientifico > Interdisciplinare gruppo scientifico

Direttori
Prof. Filippo Giordano
Dott. Giuseppe Coduto

Vicedirettore
Ing. Giulio Marcucci

Comitato Scientifico
Prof. Filippo Giordano
Prof. Vincenzo Caretti
Dott. Giuseppe Coduto
Ing. Giulio Marcucci
Ing. Enrico Colaiacovo
Avv. Sergio Contessa

Contenuti del Corso

Emergency Management Governance
Emergency management
Prevention and disaster management
National civil protection system
European civil protection system
Prevention in hydraulic and hydrogeological risk
Prevention in seismic and volcanic risk
Environmental risk governance
Military governance

Emergency Management Strategy
Communication
Communication management in crisis situations
Urgent technical assistance - firefighters
Integrated rescue
Cyber risks of the modern era
Geographic Information System
Neural sciences and strategic actions
National emergency management
International emergency management
Lectio Magistralis - Anthropic Risks

Emergency Management for System Resilience
National, continental and international system resiliences
From the augustus method to the CP/PC /Process Cycle/Cycle Process)
Public management
Strategic management
Project management
Management and planning
Risk and Crisis Management for Business Continuity
Individual and team motivations
Team psychology in emergency management
Emotional collaborative force
National and European constitution
European project planning and formulation
Strategic and integrated governance

Moduli FAD
Socio-economic development principles for p.i.t. - knowledge economy - national and european cohesion policies - territorial marketing - new economy and ict - economic programming models - history of european civil protection - european emergencies - national and international emergencies - types of risks - conflict conference conflictic conference in decision making process - ecology and development - aspects of law and environmental legislation - technologies for the environment - reach and european agency - analysis of ecological systems - environmental monitoring - environmental physics - climatology - mobility and transportation - assets and mobility

Thematic deepenings
Time management - project team leader - community and european union law - monetary markets - principles of analysis - economic social development -risk management - crisis management - business continuity - natural, anthropical risks and the modern era - risk, crisis and crisis operational intervention strategies - civil protection planning - instruments and methods for safety management - health aid and helicopter - alpine aid, speleological and avalanche research - sea rescue - research in the risk - risk of residence - natural research - risk anthropical and modern risks - theory of catastrophes - emergency planning - process cycle in civil protection - sustainable development and agenda 21 - waste and the environment - innovative management systems for sustainable development - energy and environment - protection and environment - via evaluations and v.a.s. - environmental damage - regulatory notes for waste management and site clearings - environmental criminal protection

StrutturaNumero minimo di partecipanti: 18
Numero massimo di partecipanti: 30
Ore complessive di formazione così ripartite:
Lezioni teoriche e pratiche: 350 ore
Moduli FAD: 150 ore
Approfondimenti tematici: 125 ore
Stage/Project work: 400 ore
Esercitazioni: 75 ore
Verifiche intermedie e tesi finale: 200 ore
Studio individuale, autoformazione assistita da Tutor, gruppi di ricerca, consulenza e supervisione, etc.: 200 ore
Totale 1.500 ore
Modalità di erogazione della didattica: mista (alcune ore saranno erogate in FAD – Formazione A Distanza)
Lingua di erogazione della didattica: italiano

Docenti: 

Dott. Giuseppe Coduto, Funzionario esperto - Presidenza del Consiglio dei Ministri – Dipartimento della Protezione Civile – socio co-fondatore del Centro Studi E.Di.Ma.S.

Ing. Giulio Marcucci, consulente tecnico e Prevention Manager – Presidente del Centro Studi E.Di.Ma.S.

Dott. Giovanni De Siervo, Dirigente della Presidenza del Consiglio dei Ministri – Dipartimento della Protezione Civile

Prof. Enrico Miccadei, docente Università Gabriele D’Annunzio, Chieti

Dott. Francesco Leone, geologo e Funzionario esperto Presidenza del Consiglio dei Ministri – Dipartimento della Protezione Civile

Dott. Lorenzo Di Benedetto, geologo - consulente e membro del Consiglio Nazionale dei Geologi

Dott. Paolo Marsan, consulente – già Dirigente della Presidenza del Consiglio dei Ministri – Dipartimento della Protezione Civile

Avv. Mattia Moscardini, consulente giuridico penalista – Studio legale Giovene in Roma

Avv. Sergio Contessa, avvocato e Funzionario esperto Ufficio legislativo della Presidenza del Consiglio dei Ministri

Ing. Fabrizio Colcerasa, consulente – già Vice Capo Dipartimento della Presidenza del Consiglio dei Ministri – Dipartimento della Protezione Civile ex Direttore generale Ufficio delle Emergenze - Corpo Nazionale dei Vigili del Fuoco

Prof. Massimo Antonelli, docente Università Cattolica del Sacro Cuore

Prof. Fabio Graziosi, docente Università degli Studi dell’Aquila

Prof. Fabio Garzia, docente Sapienza Università di Roma

Prof. Roberto Mugavero, docente Università di San Marino R.S.M.

Dott. Raoul Chiesa, consulente informatico e Presidente della società Security Brokers

Dott. Vincent Parisi, Funzionario esperto in Emergency Management - FEMA – USA gov

Dott. Pierluigi Cara, Funzionario esperto in G.I.S. - Presidenza del Consiglio dei Ministri – Dipartimento della Protezione Civile

Dott. Ernesto Consiglio, Direttore Innovazione e Ricerca, Overit S.p.A.

Prof. Massimo Buscema, Presidente del Centro Studi intelligenze artificiali Semeion, Docente di Matematica presso l’Università del Colorado - U.S.A.

Ing. Luigi D’Angelo, Direttore generale della Presidenza del Consiglio dei Ministri – Dipartimento della Protezione Civile

Dott. Agostino Miozzo, Direttore generale della Presidenza del Consiglio dei Ministri – Dipartimento della Protezione Civile e già Capo della Protezione Civile europea

Dott. Massimo Conte, consulente per le strategie relazionali sul web ed esperto dei processi formativi sulla complessità)

Dott. Gabriele Ponzoni, geologo e consulente – membro del Consiglio Nazionale dei Geologi e Segretario Generale della Federazione Europea dei Geologi

Avv. Alberto Gambescia, Amministratore Delegato di Studiare e Sviluppo – MEF

Ing. Gianrocco Franco, consulente tecnico e docente di Sistemi complessi presso l’Università degli Studi di Roma "Tor Vergata"

Ing. Enrico Colaiacovo, Direttore generale dell’Istituto Poligrafico e Zecca dello Stato – già Direttore tecnico del gruppo BI-SOFT e Amministratore delegato Itaco

Dott. Luigi Di Marco, consulente manageriale – Past President di Federmanagement e più volte Presidente della A.I.D.P. Associazione Italiana Direttori del Personale

Dott.ssa Paola Volpe, psicoterapeuta e biologa

Prof. Alfonso Celotto, docente Sapienza Università di Roma

Dott. Vanni Resta, consulente in Euro-progettazione – Presidente della Fondazione Manlio Resta

Gen. B. (ris) Sergio Testini, Segretario Generale del Consiglio Permanente delle Associazioni d’Arma

Ing. Nazzareno Santilli, tecnico esperto Ministero dell'Ambiente e della tutela del Territorio e del Mare

Dott.ssa Geo. Alessia Filippone, funzionario tecnico presso Ministero della transizione ecologica

Ing. Giuseppe Mininni, consulente

Prof.ssa Anna Zuccaro, UniUdine

Dott. Claudio Barchesi, esperto scientifico del Ministero degli Affari Esteri e della Cooperazione internazionale

Dott. Michele Giuliani, AD Casa del Sollievo della Sofferenza

Dott. Andrea Atzori, CUAMM Medici con l'Africa

Ing. Raffaello Fico, titolare Ufficio Speciale per la Ricostruzione del Cratere

Ing. Salvatore Provenzano, titolare Ufficio Speciale per la Ricostruzione de L'Aquila

Dott. Filippo Abramo, Presidente di Federmanagement

Dott. Igor Vitale, psicologo

Prof. Filippo Giordano, Università LUMSA

Stage e Project Work: 

È previsto il tirocinio di 200 ore da potersi effettuare presso strutture pubbliche e private convenzionate con il Centro Studi E.Di.Ma.S. sul territorio nazionale, europeo o internazionale.

Costi e borse di studio: 

Costo: € 4.016,00 comprensivo dell’imposta di bollo virtuale di 16 € (rimborsabile esclusivamente in caso di mancata attivazione/non ammissione al Master. L’imposta del bollo virtuale non sarà restituita).

Il pagamento è così ripartito:

  • Prima rata da versare all’atto dell’iscrizione: € 616,00 comprensivi dell’imposta di bollo virtuale di € 16 (rimborsabile esclusivamente in caso di mancata attivazione/non ammissione al Master. L’imposta del bollo virtuale non sarà restituita).
  • Seconda rata: € 1.200,00 entro 1 mese dall’attivazione del Master
  • Terza rata: € 1.200,00 entro 2 mesi dall’attivazione del Master
  • Quarta rata: € 1.000,00 entro 4 mesi dall’attivazione del Master

La rateizzazione della quota di iscrizione è solo un’agevolazione concessa allo studente: pertanto, l’eventuale rinuncia non esonera dal pagamento dell’intero ammontare della quota.

Il pagamento della rata da versare all’atto dell’iscrizione dovrà essere effettuato tramite bonifico bancario a favore di:
LUMSA - Intesa Sanpaolo
Codice IBAN IT 43 S 03069 05238 100000001983

(nella causale specificare il proprio nome e cognome e il titolo del master/corso).
In caso di eventuale rinuncia non si ha diritto alla restituzione della rata pagata.

Le rate successive alla prima rata potranno essere pagate con carta di credito o tramite MAV scaricabile dall’area personale dello studente, a cui si accede attraverso il portale Mi@Lumsa (https://servizi.lumsa.it).

Le copie delle ricevute dei pagamenti effettuati devono essere inviate a: certificazionimaster@lumsa.it

NB: essere in regola con il pagamento delle tasse è condizione indispensabile per essere ammessi all’esame finale.

Agevolazioni:
Si applica uno sconto di € 300 sull’ultima rata della quota d’iscrizione di € 4.016,00 per i dipendenti di Roma Capitale, i relativi coniugi e i figli.

Borse di studio INPS
Il master è accreditato presso INPS per 4 borse di studio, a copertura totale, per la partecipazione dei dipendenti pubblici. La presentazione del master è prevista il 4 marzo 2021 alle ore 11 presso la Sala a vetri della sede LUMSA di via Porta Castello, 44.
Bando di concorso INPS

Partners: 

E.Di.Ma.S.
Federmanagement
Consiglio Nazionale dei Geologi e Federazione Europea dei Geologi
I.A.E.M. International Association of Emergency Management
Presidenza del Consiglio dei Ministri – Ufficio Speciale per la Ricostruzione dell’Aquila – Ufficio Speciale per la Ricostruzione del Cratere - Università degli Studi dell’Aquila
A.N.P.E.M. Associazione Italiana Prevention and Emergency Management

Durata: 
10 mesi
Costo: 
€ 4.016,00
Lingua: 
ITA
Inizio: 
13/03/2021 – 10/04/2021
Immagine: 
Loghi partners principali: 
Loghi Partners: 
Ufficio destinatario: 
master@edimas.net
Programma: 

Lezioni teoriche e pratiche

Modulo I
ICAR/20 – Emergency Management Governance - 100 ore, 5 CFU

Modulo II
M-PSI/01 – Emergency Management Strategy - 100 ore, 5 CFU

Modulo III
ING-IND/35 – Emergency Management for System Resilience, 150 ore, 9 CFU

Moduli FAD
Gli iscritti al Master in EMCP, avranno accesso alla piattaforma informatica dedicata e attraverso le indicazioni all’interno del sito www.edimas.net potranno accedere ai contenuti didattici tecnico scientifici, lezioni registrate e materiale e link sia per gli approfondimenti tematici sia per lo studio individuale.

M-PS/01 – Interdisciplinary subjects for Emergency management, 150 ore, 8 CFU
M-PS/01 - Thematic deepenings, 125 ore, 6 CFU

Stage/Project work, 400 ore, 20 CFU
Esercitazioni, 75 ore, 2 CFU
Verifiche intermedie e tesi finale, 200 ore, 5 CFU

Sede e orari: 

Sede
LUMSA, Via Pompeo Magno 22 Roma
Vista l'attuale situazione sanitaria nazionale, le lezioni frontali potranno essere seguite anche a distanza in modalità sincrona e asincrona.

Durata
10 mesi

Periodo
Marzo 2021 - dicembre 2021
Inizio: 13/03/2021 – 10/04/2021

Gli studenti che si iscriveranno entro la seconda scadenza dovranno contattare il Tutor per avere informazioni sul recupero delle ore di lezione svolte master@edimas.net

Orario
Formula week end nei giorni di sabato e domenica:
Orari delle lezioni:
Mattina dalle ore 9.00 alle 13.00
Pomeriggio dalle ore 14.00 alle ore 18.00

Calendario delle lezioni - edizione a.a. 2020-2021

Come iscriversi: 

Data scadenza: 7 novembre 2020 (prorogata al 24 marzo 2021)
Selezione dei partecipanti al master

Registrazione anagrafica
Per accedere ai servizi che la LUMSA mette a disposizione dei suoi studenti è obbligatoria la registrazione dei propri dati anagrafici:
Mi@Lumsa (https://servizi.lumsa.it)Registrazione. Al termine della procedura vengono rilasciate login e password per accedere al profilo personale. Senza tale registrazione non sarà possibile formalizzare l'iscrizione.

Modalità di presentazione della domanda
La domanda di iscrizione, corredata dai documenti richiesti, dovrà essere inviata al seguente indirizzo di posta elettronica: certificazionimaster@lumsa.it

Documenti da allegare alla domanda:

  • domanda di iscrizione debitamente compilata e firmata di proprio pugno
  • Copia di un documento valido di riconoscimento e del codice fiscale.
  • Per cittadini di paesi dell’Unione Europea: copia Carta identità europea e/o del passaporto.
  • Per cittadini extraeuropei copia del permesso di soggiorno oppure copia dell’appuntamento alla Questura per richiedere il permesso di soggiorno; copia del passaporto e del visto.
  • Autocertificazione del titolo universitario conseguito debitamente sottoscritta oppure del relativo certificato con l’indicazione del voto di laurea. Se in possesso di titolo di studio conseguito all'estero è necessario allegare alla domanda di iscrizione il titolo finale in originale (o copia conforme), la sua traduzione in lingua italiana e la Dichiarazione di valore o l’attestazione rilasciata da centri ENIC-NARIC. L’iscrizione resta subordinata alla valutazione della idoneità del titolo da parte degli organi accademici.
  • Titoli rilasciati da istituti universitari di studi ecclesiastici con sede in Italia approvati dalla Santa Sede: gli studenti in possesso di questi titoli dovranno allegare una copia degli stessi vidimata dalle competenti autorità ecclesiastiche e debitamente legalizzata dalla Prefettura di Roma (Ufficio Bollo). I candidati dovranno produrre l’originale al momento dell’effettiva iscrizione.
  • Fruitori di tariffa agevolata: autocertificazione relativa all’appartenenza alle categorie indicate nella pagina web del corso.
  • Copia della ricevuta del pagamento della quota da versare all’atto dell’iscrizione (rimborsabile esclusivamente in caso di mancata attivazione/non ammissione al master) da versare mediante bonifico bancario a favore di
    LUMSA - Intesa Sanpaolo
    Codice IBAN IT 43 S 03069 05238 100000001983 
    (nella causale specificare nome e cognome e il titolo del Master). Le tasse di iscrizione restano al di fuori del campo di applicazione IVA, pertanto, non potrà essere rilasciata alcuna fattura.
  • La propria foto in formato JPEG che abbia le seguenti caratteristiche: recente, con una larghezza di 35-40 mm, con un inquadramento in primo piano di viso e spalle, a fuoco e nitida; di alta qualità, su sfondo chiaro e a tinta unita, max 5 MB.

In caso di eventuale rinuncia non si ha diritto alla restituzione delle rate pagate. La rinuncia non esonera dal pagamento dell’intero ammontare della quota di iscrizione.

Incompatibilità
L’iscrizione è incompatibile con altre iscrizioni a Corsi di laurea, Master, Corsi di Perfezionamento, Scuole di specializzazione e Dottorati.

 

Informazioni

Segreteria master di E.Di.Ma.S.: master@edimas.net
Sig.ra Patrizia Ferrazzo – cellulare 392 3562333

Informazioni amministrative
Segreteria LUMSA Master School

Sede: 
Roma
Ufficio Destinatario ADV: 
marketing@neuralya.com
Borse di studio: 
4
Prezzo: 
4016
Udm durata: 
mesi
Qta durata: 
10
Anno corso: 
2021
Sede corso: